Caso Goracci: Udc non voterà rinnovo Presidenza Consiglio Regionale

Udc non parteciperà, in consiglio regionale alla votazione per il rinnovo dell'ufficio di presidenza. Lo riferisce la capogruppo, Sandra Monacelli alla vigiglia della votazione di domani

Il capogruppo regionale dell'Udc Sandra Monacelli conferma che il suo gruppo non parteciperà, in consiglio regionale, alla votazione per il rinnovo dell'ufficio di presidenza dopo le note vicende giudiziarie di Gubbio.

Monacelli spiega che in seguito alla bufera che ha coinvolto Orfeo Goracci ed ha portato alle dimissioni di Andrea Lignani Marchesani e del consigliere segretario Alfredo De Sio, aveva chiesto invano “un cambio di passo” della politica umbra, attraverso la sigla di un 'Patto di Larghe Intese' in cui la stagione delle riforme “fosse meno annunciata e più praticata”.

Per il capogruppo Udc, questo non è avvenuto perché la maggioranza di governo ha avuto paura di finire “schiacciata tra il rischio di un'agenda dettata dalle inchieste giudiziarie e il ricatto di numeri fin troppo variabili dentro un quadro storico di coalizione”.

Alla luce di tutto ciò, per l'Udc, il "non voto" è un atto per dare un contributo di chiarezza e manifestare contrarietà rispetto ad una politica umbra sorda alle voci di cambiamento che sempre più numerose e forti si alzano dalla società civile".



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento