menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, la Marini batte i pugni sul tavolo del Governo: "Aiuti economici alle imprese senza più turisti"

"Rischiamo la desertificazione economica e produttiva del settore turistico-ricettivo, che da noi è fatto da piccole e medie imprese". Nel 1997 fu concesso un contributo da 50mila euro per i mancati introiti

Non solo soldi per la ricostruzione delle case, monumenti, edifici pubblici danneggiati dalle terribili scosse del 24 agosto e del 30 ottobre ma anche un aiuto indiretto a chi ha subito e subirà a lungo il terremoto in forma in diretta. Chi? Chiunque operi nel settore turistico o sia legato al flusso dei turisti nelle città d'arte dell'Umbria. La presidente dell'Umbria Catiuscia Marini ha deciso di battere i pugni sul tavolo del Governo in nome del benessere e del futuro degli umbri che rischia di essere duramente compromesso dall sisma del 2016. La richiesta di contributi indiretti è stata lanciata dal quotidiano Il Sole24Ore. 

"Prima del 30 ottobre avevamo segnali di ripresa; dopo il dramma è stato totale, l’impatto devastante. Per quantificare un danno indiretto si va a vedere il fatturato degli ultimi due anni precedenti all’evento, e si confronta con il fatturato dell’anno successivo. Se c’è una perdita significativa, che nel 1997 era indicata in oltre il 20%, allora viene riconosciuto all’impresa un contributo pari a una quota della differenza negativa. Quota che nel 1997 era del 20% e comunque non oltre i 100 milioni di lire, cioè 50mila euro di oggi. Qui ci sono alberghi, in comuni del cratere ma anche fuori, che sono agibili e non hanno un cliente, ma devono comunque pagare tributi e imposte. Serve per forza una forma di aiuto indiretto”.

Quanto alla ipotesi di una “no tax area”, proposta soprattutto da alcuni soggetti di categoria, la presidente Marini argomenta che se già l’eventuale indennizzo al danno indiretto potrebbe configgere con le regole europee “con la ‘no tax area’ l’impatto è ancora più ‘robusto’. E poi si concede un beneficio sia a chi ne ha bisogno sia a chi continua a fatturare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento