menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"No tax area ed esenzioni per imprese": bocciate le proposte pro-terremotati della Lega Nord

Prevedere una “No tax area” per le zone colpite dal terremoto, con un’esenzione per imprese, agricoltori, allevatori, comparto turistico e per le altre attività economiche; permettere la collocazione di moduli abitativi provvisori anche nel terreno di proprietà privata; risarcimento integrale delle perdite delle aziende e delle strutture turistiche nonché il risarcimento al 100% delle spese per la ristrutturazione o per la ricostruzione sia delle prime case che delle seconde; inasprire le sanzioni per lo sciacallaggio e poi ancora, procedere all’adeguamento antisismico delle scuole; rifinanziare il Fondo per la prevenzione del rischio sismico.

"Sono state respinte dalla maggioranza del Governo Renzi, le proposte avanzate in Senato dalla Lega Nord e riguardanti le “Iniziative a favore delle popolazioni e dei territori colpiti dal sisma del 24 agosto 2016, nonché per la prevenzione dei rischi derivanti dai terremoti” con riferimento anche a Norcia e i territori della Valnerina umbra. La maggioranza - è il commento del senatore Stefano Candiani - ha tenuto un atteggiamento di totale chiusura nei nostri confronti e delle altre opposizioni, negando anche una votazione per parti separate e respingendo in blocco tutte le nostre richieste. Una vergogna!". 

Nel documento, il senatore Candiani, insieme al senatore Paolo Arrigoni e gli altri rappresentanti del Carroccio, oltre a sottolineare le maggiori criticità delle zone maggiormente colpite dal sisma, in relazione all'Umbria hanno parlato di “pesanti danni ad edifici pubblici e privati a Norcia” e di “molte aziende paralizzate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento