La Regione apre il portafogli: un milione e mezzo di euro per rilanciare le imprese ferite dal terremoto

Le risorse, provenienti del Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo rurale 2014-2020, sono destinate alle imprese che operano nel turismo

Un milione e mezzo di euro a sostegno delle imprese del cratere del terremoto 2016: è quanto prevede l’atto deliberato nel corso dell’ultima seduta dalla Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore Paola Agabiti.

Le risorse, provenienti del Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo rurale 2014-2020, sono destinate come “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, sportive, creative e dello spettacolo e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici”.

Sono ammessi a  contributo interventi relativi a investimenti in impianti, beni strumentali, arredi e prodotti hardware e software coerenti all’attività svolta, investimenti per l’innalzamento della qualità dei servizi e delle strutture, escluse le opere murarie, ad eccezione di quelle connesse al potenziamento dei beni strumentali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’importo di spesa ammissibile potrà andare da un minimo di 20mila a un massimo di 100mila euro. “Riusciamo, in questo modo, a mettere a disposizione delle imprese ulteriori risorse utili alla loro valorizzazione ed al consolidamento di un settore, come quello turistico, estremamente cruciale per la nostra regione”, ha spiegato l’assessore Paola Agabiti. Deliberato lo stanziamento, il Servizio Turismo, Commercio, Sport della Regione  predisporrà ed emanerà il bando destinato ad imprese culturali, creative, di spettacolo, commerciali, turistiche, di servizi, di artigianato artistico e sportive che siano costituite e attive al momento della presentazione della domanda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento