Chi lavora in centro avrà una tariffa agevolata per la sosta: esclusi 600 dipendenti comunali

Il consiglio comunale approva a maggioranza la proposta Felicioni. Esiste già questo beneficio per i dipendenti statali e quindi la Sipa non dovrebbe opporsi. Iniziata la trattativa tra l'azienda privata e l'assessore Casaioli

In attesa di sapere se la Ztl sarà modificata (ridotta come estensioni ed orari) o proprio cancellata (la Giunta vuole dare un segnale forte per rilanciare il centro storico), in Consiglio comunale è passata la proposta di avviare una trattativa con la Sipa per degli speciali abbonamenti agevolati per far parcheggiare ai confini dell'acropoli i commercianti, gli artigiani, gli esercenti e i loro dipendenti che lavorano in centro. La maggioranza di centrodestra più civici ha portato a casa il provvedimento voluto dal consigliere comunale Michelangelo Felicioni e dall'assessore alla mobilità Casaioli. 

Il Sindaco e la Giunta dovranno aprire una trattativa - per l'altro già avviata con Sipa - per istituire la stessa agevolazione che già usufruiscono tutti gli organi e dipendenti statali "a dimostrazione che non esiste nessuna differenza per chi svolge nel suo diritto, il proprio dovere professionale".

Respinto l'emendamento del capogruppo del Movimento 5 Stelle Rosetti ha presentato un emendamento sull’odg con cui ha chiesto di sostituire il dispositivo con il testo seguente: “impegna Sindaco e Giunta che voleva introdurre sia delle agevolazioni in base al reddito che parcheggi agevolati a tutti coloro che risiedono in centro o siano domiciliati privi di rimessa propria”.

L'assessore Casaioli aveva già iniziato una discussione con la Sipa e quest'ultima sarebbe disposta ad attuare una tariffa agevolata consapevole che comunque guadagnerebbe nuovi clienti. Si parla di una prima sperimentazione da attuare entro la prima parte del 2015. 

Intanto però non mancano le prime polemiche sollevate da chi si stente escluso: ovvero i dipendenti comunali che non rientrano tra i lavoratori beneficiari della eventuale agevolazione. L'emendamento per inserire tutti i lavoratori nella lista, a firma del Pd, è stato bocciato. "Come si può escludere - scrivono i rappresentanti della Cgil - da queste agevolazioni i circa 600 dipendenti che quotidianamente lavorano in centro o nelle immediate vicinanze? Come si può motivare questa scelta richiamando nel dispositivo un principio fondamentale della nostra Costituzione per poi nei Questa decisione politica, è discriminatoria e rileva la “grande considerazione” che i Consiglieri di maggioranza hanno, in particolare, per la Carta Costituzionale (citando e poi ignorando l’art. 3) e anche nei confronti di tutti i loro dipendenti comunali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento