Taglio dei bus, Mancini (Lega): "Ci sono spese inutili da eliminare, ma la Regione preferisce far pagare i cittadini"

Il capogruppo della Lega, Valerio Mancini, ha invitato la giunta a fare una operazione di taglio delle spese inutili indicando anche quali voci

Valerio Mancini

Dove reperire i 16 milioni di euro che mancano alla Regione Umbria per coprire il costo del servizio di trasporto pubblico su gomma? Ormai c'è poco tempo dato che il 7 luglio partiranno i tagli dolorosi fino a settembre e dopo, senza risorse, si rischia un altro giro di vite ed esuberi tra pubblico e privato intorno alle 300 unità. Per evitare il disastro e recuperare risorse il capogruppo della Lega, Valerio Mancini, ha invitato la giunta a fare una operazione di taglio delle spese inutili o non strategiche in vista del bilancio di assestamento. 

“Per colpa della mancata  programmazione della Regione Umbria adesso ci troviamo in una situazione  dove ad essere penalizzati saranno studenti, lavoratori, anziani e  classi sociali più deboli – spiega il leghista – Invece di scaricare le  responsabilità e gli oneri su Province e Comuni attraverso una lettera  infarcita di scuse, l’assessore Chianella farebbe bene ad assumersi le  proprie responsabilità e darsi da fare per trovare una rapida soluzione. Come fare? Si tagliano le spese inutili. Basterebbe ad esempio fare una cernita di tutti gli incarichi dirigenziali e apicali superflui ed eliminare i  “doppioni”, come il direttore di Umbria Salute, figura che va a  sovrapporsi, per incarichi e competenze, a quella dell’Amministratore  unico. Uno stipendio megagalattico in meno, una poltrona in meno, più  risorse per i cittadini. Si potrebbe poi risparmiare nei costi del personale e dei portaborse. Non è accettabile che in tempo di  “liquidazione” della Giunta Marini si provveda ad assumere assistenti in  più, quando all’interno degli uffici regionali ci sono persone valide e  preparate e perfettamente in grado di aiutare gli assessori  nell’esercizio delle loro funzioni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra operazione da fare, secondo Mancini,  è quella di  rivedere le ingenti risorse destinate a Villa Umbra e a Sviluppumbria. "Bisogna infine andare più a fondo della questione ed eliminare gli  sprechi che riguardano i cosiddetti “carrozzoni” del PD, quel sottobosco  utile alla sinistra per alimentare il consenso clientelare in periodo di  elezioni. Ormai al termine della legislatura è arrivato il momento per  il PD e la sinistra di rinunciare ai propri privilegi e aiutare  veramente i cittadini, i lavoratori, le famiglie e gli studenti alle  prese con i tagli ai servizi". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Perugia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento