E' partita l'operazione rilancio stadio Curi: fronte Comune e Società, vertice bis al Credito Sportivo

La prima visita è stata effettuata nei giorni scorsi a Roma, una nuova è prevista sempre al Credito sportivo per la prossima settimana

La missione "nuovo" Curi, inteso come stadio, è ufficialmente partita. Il sindaco Andrea Romizi, insieme al presidente del Perugia calcio Massimiliano Santopadre, all'assessore alla sport Emanuele Prisco e all'assessore Francesco Calabrese stanno mettendo mano al rinnovamento - restyling - dell'impianto di Pian di Massiano che ormai ha alle spalle 43 campionati. Dopo un primo incontro conoscitivo, i rapresentanti di Palazzo dei Priori e della società perugina si ritroveranno insieme attorno ad un tavolo con i tecnici del Credito Sportivo guidato dal presidente Andrea Abodi.

Con il Credito sportivo si sta ragionando in primis su quale modello attuare di stadio - a secondo del bacino, delle potenzialità e della presenza o meno di spazi commerciali o ricreativi - e poi si passerà alla progettazione con tanto di costi finali. La copertura finanziaria passerà per un mix di sostegni ma fondamentare comunque resta il contributo che il Credito sportivo vorrà immettere in questo progetto. L'obiettivo è di avere il via libera per i lavori di restyling entro l'anno. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Umbria, il sondaggio: scegli e vota il tuo Presidente e il partito o lista o movimento

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento