rotate-mobile
Politica

Maxi arresti alla Verbanella, Prisco: "Ora più telecamere e presidi anti - spaccio per difendere i giovani"

Con l'aiuto di alcune associazioni il territorio verrà anche presidiato per evitare il ritorno degli spacciatori. "Difendere i giovani è un impegno della nostra amministrazione"

"Rivolgo i miei ringraziamenti alle forze dell'ordine che hanno arrestato oggi 25 nigeriani, in gran parte richiedenti asilo, che spacciavano nel Parco della Verbanella a Perugia anche a minorenni. Un fenomeno molto preoccupante". Sono queste le parole del deputato di Fratelli d'Italia e assessore all’Urbanistica del Comune di Perugia, Emanuele Prisco in merito alla maxi operazione della polizia e che ha permesso di stroncare un pesante giro di spaccio nel quartiere di Fontivegge. 

Il Parco Verbanella ripulito dagli spacciatori: agenti sotto copertura smantellano la banda criminale: tutti in carcere

"L'operazione di polizia - continua il deputato - si aggiunge al progetto di riqualificazione urbana avviato dall'amministrazione comunale nel quartiere di Fontivegge in cui, grazie a un investimento di 500 mila euro, verranno installati impianti di videosorveglianza in maniera tale da aumentare i livelli di sicurezza" 

Più presidi anti spaccio e degrado "Con l'aiuto di alcune associazioni - continua Prisco - il territorio verrà anche presidiato per evitare il ritorno degli spacciatori. Difendere i giovani è un impegno della nostra amministrazione e del movimento di cui faccio parte. Per questo mi auguro che presto diventi legge la proposta del presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni prevedere il reato di tentato omicidio per chi spaccia droga ai minorenni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi arresti alla Verbanella, Prisco: "Ora più telecamere e presidi anti - spaccio per difendere i giovani"

PerugiaToday è in caricamento