Dimissioni Marini, Solinas contro tutti sul web e sui concorsi conferma: "Tutti condizionati da sistemi clientelari"

Uno degli arroccati di Palazzo di Cesaroni spara a zero contro il giustizialista Zingaretti, riconferma la Marini, dice cose choc sui concorsi (già fatto su La 7) ma viene seppellito dalle critiche dei cittadini. Ma lui non arretra di un metro...

Attilio Solinas, consigliere regionale eletto nel Pd, poi passato ad Articolo Uno e ora indipendente di sinistra, è certamente un uomo e politico che ama andare contro-corrente. Una dote che a volte viene ammirata e condivisa dagli elettori e altre volte invece fa imbestialire gli elettori stessi che lo hanno appoggiato. Un esempio concreto; anzi due. Il primo: sui concorsi ha rilasciato dichiarazioni choc su come si entra in sanità arrivando a dire che è tutto fuori controllo e i concorsi non servono. Il secondo: pur di salvare la Marini e anche la legislatura che lo vede protagonista ha lasciato il suo partito ed ha votato contro le dimissioni auspicando un altro anno di duro lavoro sui banchi regionali.

Ha così motivato il suo voto su Fb rispondendo ai lettori: "Facendo cadere la Marini si consegna la Regione alla destra". In democrazia questo può accadere, ma evidentemente la legge dell'alternanza non piace al medico-consigliere regionale. Subissato da ben 132 commenti pensantissimi contro di lui e contro i suoi colleghi consiglieri di maggioranza, il buon Solinas non si è certamente intimorito ed anzi ha ribadito quelli frasi choc, rese a La 7, sui concorsi. Inutile dire che sul web non l'hanno presa bene. Ecco il pensiero di Solinas: "Quella dichiarazione che ho fatto sui concorsi la ripeterei all’infinito perché tutti i concorsi in italia sono condizionati o da sistemi clientelari di potere o perché devi stabilizzare un precario o perché devi far entrare uno bravo che ha meno titoli. È tutto illegale ovviamente ma il sistema dei punteggi si presta a queste interferenze". Insomma è tutto illegale in Umbria come a Bolzano. Siccome è la seconda volta che lo dice pubblicamente... auspichiamo che ci sia un giudice a Perugia che voglia approfondire queste presunte illegalità - seppur provocate dalle procedure... come dice Solinas - confermate e riconfermae da un medico di lungo corso che opera nel pubblico.

Infine Solinas se la prende anche il segretario del Pd, Zingaretti: "Quest’uomo ieri è venuto a fare un comizio giustizialista a Perugia per sostenere il nostro candidato sindaco, spiegandoci come e perché andava affossato il governo regionale dell’Umbria, consegnandolo con mesi d’anticipo alla destra. Spero con tutto il cuore che Giuliano Giubilei ottenga un buon risultato e vinca la sfida per il Comune di Perugia, lo spero anche per Zingaretti". Attilio Solinas male che vada tornerà a fare il medico che come ha detto su fb..."il mio stipendio di professionista è più sostanzioso di quello da consigliere regionale". Meglio per lui. Per il destino dell'Umbria ci penseranno i cittadini umbri. 

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Invasione di formiche, come eliminarle con i rimedi naturali

  • Tutto quello che non sapete sulle piante grasse e i benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Cadavere a Fontivegge, identificato il corpo ritrovato nella notte

  • Luca sparisce nel nulla, poi il lieto fine: "E' stato ritrovato, grazie a tutti"

  • Tragico Erasmus, studente spagnolo si tuffa in piscina e muore sotto gli occhi degli amici

  • Come richiedere gli assegni familiari nel 2019 e chi ne ha diritto

  • Castiglione del Lago, schianto all'alba: ferita una ragazza

  • Morso dal ragno violino, ricoverato all'ospedale di Perugia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento