menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sisma 2016, Legnini nominato Commissario straordinario per la ricostruzione

Sostituisce Farabollini e rimarrà in carica per tutto il 2020

"In considerazione della proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Lazio, Marche, Umbria ed Abruzzo a far data dal 24 agosto 2016, considerata la necessità di proseguire, mediante la nomina di un nuovo Commissario straordinario, le attività relative al programma di ricostruzione post terremoto, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha nominato, in data odierna, con proprio decreto, l’avv. Giovanni Legnini Commissario straordinario per la ricostruzione nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. L’incarico affidato a Legnini, che decorre da oggi e dura fino al 31 dicembre 2020, era stato precedentemente svolto dal prof. Piero Farabollini, a cui vanno i ringraziamenti della Presidenza del Consiglio per il lavoro svolto".

E' il testo della nota diffusa da Palazzo Chigi con la nomina del nuovo commissario per l'emergenza terremoto del 2016. "Ringrazio il Presidente del Consiglio Prof. Conte e tutto il Governo per la fiducia accordatami con la nomina a Commissario straordinario alla ricostruzione per il terremoto per il Centro Italia.   Sono consapevole della grande rilevanza della sfida che mi attende e della complessità dei problemi da affrontare, con l’urgenza e la risolutezza che i cittadini e i Sindaci da tempo richiedono alle istituzioni.  Spenderò tutte le mie energie per far sì che la ricostruzione del centro Italia assuma la velocità necessaria per consentire alle comunità di risollevarsi e lo farò con lo spirito di doverosa e massima collaborazione con il Governo e II Parlamento, con i Presidenti delle Regioni e i Sindaci, con la struttura commissariale e i rappresentanti dei cittadini, dei professionisti e delle imprese”. E' il messaggio di ringraziamento di Legnini subito dopo la nomina.

Avvocato, dal 1990 al 2002 è stato sindaco di Roccamontepiano, dal 2004 al 2007 Presidente del Consiglio Comunale di Chieti. Eletto Senatore nel 2004 è stato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal 2014 al Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Il 30 settembre 2014 sono stato eletto Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, carica che ho mantenuto fino al settembre del 2018. Consigliere regionale in quanto candidato Presidente della Regione Abruzzo per le elezioni del 10 febbraio 2019, vinte dal centrodestra.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento