Governo Romizi, il sindaco lancia i primi interventi: Ufficio anti-degrado, agenti nei territori

Nessuno giorno di riposo per il neo-cittadino che è conteso da tutte le trasmissioni nazionali. Ma la testa è a Perugia su tre dossier: Giunta comunale, sicurezza e rilancio della Gesenu

Niente riposo per il neo-sindaco Andrea Romizi che ha conquistato il comune di Perugia - dopo 70 anni di sinistra - e che ora sta ricevendo inviti da tutti i media nazionali per approfondire questa sua impresa politica. Il giovin primo cittadino - ospite a Porta a Porta e di Agorà in Rai - ha spiegato che sta già lavorando su tre fronti per iniziare la sua avventura a Perugia: il nodo Giunta, le prime innovazioni alla macchina comunale e il dossier Gesenu, la partecipata che si occupa dello smaltimento dei rifiuti.

Partiamo dalla Giunta. Romizi ha una idea chiara: tanti giovani preparati, mix tra volti emergenti del centrodestra - possibilmente moderati nei modi e toni - e personaggi civici senza tessera fino ad ora messi ai margini del potere e del clan della cultura cittadina. Equilibrio dunque tra le anime che hanno permesso di licenziare l'ex primo cittadino Wladimiro Boccali.  I nomi di area centrodestra: Daniele Porena, Emanuele Scarponi, Emanuele Prisco, Leonardo Varasano, Otello Numerini. Assessorati pesanti a professionisti civici che siano espressione di tutta la città. Il vice-sindaco: tutti i rumors portano a Diego Dramane Waguè.  

Secondo nodo della prima era Romizi: il cambio di passo. Ci sarà un ufficio comunale contro il degrado con tanto di pronto intervento immediato e la raccolta di segnalazioni da parte dei cittadini.  Sul versante sicurezza: riorganizzazione della Polizia Municipale con meno uomini negli uffici e più in strada. Nasce il vigile di quartiere a Perugia per controllare affitti in nero e potenziali situazioni a rischio da segnalare alle forze dell'ordine. Macchina comunale: dirigenti e personale da far ruotare per ridare entusiasmo, slancio e allo stesso tempo garantire le decisioni della Giunta. Già pronta la Task-Force per studiare tutto il bilancio e capire se è veramente sano come ha ribadito  Boccali. Molti già i dubbi a riguardo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terzo nodo: La Gesenu deve avere un presidente dopo le dimissioni del dottor Ventanni. Si stanno studiando curriculum per una rinnovata trasparenza e meritocrazia anche perchè l'azienda partecipata deve affrontare un risanamento difficile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 9 agosto: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento