Elezioni amministrative 2019 - Chi vince e chi perde, tra scarti abissali e vittorie sul filo di lana. I sindaci e i nuovi consigli comunali

Nutrita la presenza di prime cittadine. Il dato delle Europee non trova conferma di fronte alle "buone pratiche" amministrative dei piccoli comuni umbri

Vittorie schiaccianti o giocate fino all’ultimo numero disponibile, tante riconferme e una discreta pattuglia di donne che si insedia sullo scranno di primo cittadino (oppure sfidanti che siederanno all'opposizione, in attesa dei ballottaggi). Diversi i risultati in controtendenza con il dato delle Europee, con tanti candidati civici che ribaltano le proiezioni (ad esempio di dato di Magione, dove la Lega aveva oltre il 50% alle Europee, ma il sindaco uscente Chiodini si conferma con un dato simile).

Spiccano anche i piccoli centri dove si è presentata una lista unica.

Ecco l’elenco dei sindaci e la composizione (numerica dei consigli comunali.

A Bastia Umbra si va al ballottaggio tra Paola Lungarotti (centrodestra 3.993 voti e il 34,48%) e Lucio Raspa (centrosinistra con 3.263 voti e 28,17%).

A Campello sul Clitunno vince Maurizio Calisti (676 voti e 46,59% che valgono 7 seggi in consiglio); segue Domizio Natali (492 voti, 33,91% e 2 consiglieri); chiude Stefano Cianca (283 voti, 19,50% e 1 consigliere).

Elisa Sabbatini è il sindaco di Castel Ritaldi con 936 voti (52,06%) e 8 consiglieri; Candia Marcucci ottiene 862 voti (47,94%) e 4 consiglieri.

A Castiglion del Lago Matteo Burico vince con il 63,83% (5.137 voti) davanti a Francesca Traica (23,31% e 1.876 voti); entra in consiglio anche Lorenzo Nardelli, terzo sfidante, con il 12,87% (1.036 voti).

Giandomenico Montesi è il sindaco di Cerreto di Spoleto con 404 voti e il 58,81% (7 consiglieri), segue Caterina Michelangeli con 225 voti (32,75%) e 3 consiglieri.

A Citerna vince Enea Paladino con 1.224 voti (58,29%) e 8 consiglieri, poi Benedetta Barberi Nucci (41,71% e 876 voti) che valgono 4 consiglieri.

Fausto Risini conquista Città della Pieve con 2.477 voti (60,17%) e 8 consiglieri, poi Simone Fabbrizi con 1.640 voti e il 39,83% e 4 consiglieri.

A Collazzone vince Anna Iachettini con 999 voti (50,56%) e 8 consiglieri, seguono Silvana Favetti (709 voti, 35,88% e 3 consiglieri) e Raffaele Felicini (268 voti, 13,56% e 1 consigliere).

A Costacciaro giunta monocolore di Andrea Capponi con 589 voti).

Ballottaggio a Foligno tra Stefano Zuccarini (44,72% e 13.562 voti) e Luciano Pizzoni (38,27% e 11.606 voti).

A Fossato di Vico vince Monia Ferracchiato (828 voti, 54,94% e 7 consiglieri) su Attilio Codignoni (679 voti, 45,06% e 3 consiglieri).

Fratta Todina va a Gianluca Coata (750 voti, 61,25%) con 7 consiglieri, entra Paolo Pascocci con 446 e il 38,75% (3 consiglieri).

Manuel Peetruccioli vince con 1.355 voti (67,75%) e 8 consiglieri a Giano dell’Umbria; Maria Pia Bruscolotti entra con 4 consiglieri (645 voti e 32,25%).

A Gualdo Cattaneo Enrico Valentini è sindaco con 1.821 voti (51,67%) e 8 consiglieri, seguito da Elisa Benvenuta con 1.703 voti (48,33% e 4 consiglieri).

A Gualdo Tadino si conferma Massimiliano Presciutti con 4.521 voti (51,49%), segue Paolo Cappelletti con 1.398 voti (15,92%); entra anche Silvia Minelli con 1.393 voti (15,86%).

A Gubbio si va la ballottaggio tra Filippo Maria Stirati (7.307 voti, 39,02%) e Marzio Presciutti Cinti (4.265 voti, 22,77%). Orfeo Goracci chiude terzo con 2.140 voti e l’11,43%.

Lisciano Niccone va al candidato unico Gianluca Moscioni (245 voti).

Giacomo Chiodini si conferma a Magione (5.356 voti, 69,06%) con 11 consiglieri; Michele Carrozza entra con 5 consiglieri (2.400 voti, 30,94%).

Ballottaggio a Marsciano tra Francesca Mele (4.752 voti, 45,19%) e Stefano Massoli (2.246 voti, 21,36%).

Massa Martana va a Francesco Federici (1.223 voti, 54,21%) con 8 consiglieri, segue Giovanni Barlozzari (1.033 voti, 45,79% e 4 consiglieri).

Daniela Brugnossi è sindaco di Monte Castello di Vibio (604 voti, 60,16% e 7 consiglieri), Alviero Palombi secondo con 400 voti (39,84%) e 3 consiglieri.

Montefalco va a Luigi Titta con 2.134 voti (68,99%) e 8 consiglieri; poi Vincenzo Riommi con 959 voti (31,01%) e 4 consiglieri.

Mirco Rinaldi vince a Montone (875 voti, 92,30%) e porta 7 consiglieri; Andrea Pecorini secondo con 73 voti (7,70%) e 3 consiglieri.

A Norcia si conferma Nicola Alemanno (1.599 voti, 54,48% e 8 consiglieri), poi Giampietro Angelini (1.336 voti, 45,52% e 44 consiglieri).

A Paciano vince Riccardo Bardelli con 340 voti (62,73%) e 7 consiglieri, poi Maria Chiara Verdacchi con 109 voti (20,11%) e 2 consiglieri; entra Francesco Boccioli con 93 voti (17,16%).

Giulio Cherubini si conferma a Panicale con 1.751 voti (64,66% e 8 consiglieri), seconda Virginia Marchesini con 957 voti (35,34%) e 4 consiglieri.

A Perugia vince al primo turno Andrea Romizi (52.006 voti, 59,80%) con 21 consiglieri, poi Giuliano Giubilei con 23.122 voti (26,59%) e 8 consiglieri; chiude Francesca Tizi con 5.966 preferenze (6,86%).

Piegaro va a Roberto Ferricelli con 1.164 voti (55,85%) e 8 seggi, segue Augusto Peltristo con 705 voti (33,83%) e 3 consiglieri; entra Luca Sargentini con 215 voti (10,32%).

Mirko Ceci vince a Pietralunga con 677 voti (47,34%) e 7 consiglieri; Furio Ferruccio Benigni entra con 3 consiglieri grazie a 563 voti (39,37%).

A Poggiodomo eletto sindaco Emilio Angelosanti (60 voti, 81,08% e 7 seggi), segue Marina Amori con 14 voti (18,92%) e 3 consiglieri.

Massimo Messi è sindaco di Preci con 267 voti (51,84%) e 7 consiglieri; Pietro Bellini (248 voti, 48,16%) entra con 3 seggi.

A San Giustino vince Paolo Fratini con 3.784 voti (59,27%) con 11 consiglieri; Lucia Vitali è dietro con 2.600 voti (40,73%) e 5 seggi.

A Sant’Anatolia di Narco successo per Tullio Fibraroli (310 voti, 84,70% e 7 seggi), secondo Gian Luca Valeriani con 56 voti (15,30%) per 3 consiglieri.

Fabio Vergari, candidato unico, si prende Scheggia e Pascelupo (700 voti).

Paola Agabiti è il nuovo sindaco di Scheggino (299 voti).

A Sellano testa a testa tra Attilio Gubbiotti (396 voti, 54,32%) e Antonio Guerrini (333 voti, 45,68%), rispettivamente con 7 e 3 seggi.

A Sigillo vince Giampiero Fugnanesi con 768 voti (52,42%) su Riccardo Coletti (697 voti, 47,58%).

Moreno Landrini è il sindaco di Spello (2.630 voti, 52,76%) con 8 seggi, segue Lorenzo Sensi (1.230 voti, 24,67%) con 2 consiglieri e poi Enzo Fastellini (1,125 voti, 22,57% e 2 seggi).

Torgiano va a Eridano Liberti con 1.748 (44,43% con 8 consiglieri), Marzio Vaccari secondo con 1.201 voti (30,53% e 3 seggi), poi Fausto Ciotti con 632 voti (16,07% e 1 consigliere).

A Tuoro sul Trasimeno vince Maria Elena Minciaroni con 1.063 voti (50,33% e 8 seggi), secondo Sergio D’Agostina con 735 voti (34,80%) e 3 consiglieri, terzo Giuseppe Cecchini con 314 voti (14,87%).

A Vallo di Nera Agnese Benedetti si prende la poltrona di primo cittadino con 166 voti (66,94%) e 7 seggi, poi Andrea Massari con 81 voti (32,66%) con 3 consiglieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento