menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole superiori in Umbria, approvato il nuovo piano formativo: tutti gli indirizzi promossi e bocciati

Polemica del Pd che lascia l'aula prima del voto: "La regione non ha voluto fare deroghe"

Approvato il Piano della programmazione della rete scolastica e dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2021-22.  Anche quest'anno non è stato possibile accogliere alcune richieste provenienti da vari territori, come si evince dalla Relazione di maggioranza depositata agli atti dalla presidente della Terza commissione Eleonora Pace: pareri non favorevoli al liceo musicale a Città di Castello e al liceo sportivo ad Umbertide per la presenza di due indirizzi identici nella stessa provincia, il musicale a Perugia e a Città della Pieve, il liceo sportivo a Gubbio e a Foligno, già in deroga alle previsioni ministeriali di uno solo per ogni provincia. 

Per le stesse ragioni, anche al liceo classico e artistico di Orvieto è stato detto di no a un indirizzo musicale. Il Ministero dell’Istruzione non autorizza
costi ulteriori per gli insegnanti, maestri di strumento e di disciplina, che dovrebbero aggiungersi a quelli dei licei. Altro fattore decisivo quello della sostenibilità di nuovi corsi alla luce della costante riduzione del numero di iscrizioni su cui comincia a influire il processo di denatalità. Le stesse autorizzazioni concesse dal nuovo Piano per l’offerta formativa sono subordinate all’organico che verrà assegnato dal Ministero.

Polemiche il relatore di minoranza Michele Bettarelli (PD): "La Regione, pur avendo la possibilità di fare deroghe, ha rinunciato, in pratica ratificando decisioni già prese da altri. In particolare, per l’Altotevere sono state annullate tutte le richieste provenienti dal territorio, mentre in altri casi sono state concesse deroghe. Per questo il voto sarà contrario”.

L’OFFERTA FORMATIVA PER L’ANNO SCOLASTICO 2021-22:

PERUGIA: parere favorevole, anche se subordinato all’organico assegnato dal Ministero dell’Istruzione, per gli indirizzi “Costruzioni, Ambiente, Territorio e Turismo” all’Istituto tecnico “Capitini” di Perugia e per gli indirizzi “Architettura e Ambiente”, Arti figurative pittura-scultura”, “Design del libro, della grafica e del restauro”, “Design della moda, del tessuto e del costume” per il liceo artistico “Di Betto” di Perugia. Per il liceo artistico perugino via libera anche,
sempre in subordine all’organico eventualmente assegnato dal Ministero dell’Istruzione, ai medesimi indirizzi rivolti alla sezione carceraria.

UMBERTIDE: Parere non favorevole all’indirizzo sportivo per il “Da Vinci”.

CITTÀ DI CASTELLO: parere NON favorevole al liceo musicale per il liceo “Plinio il giovane”.

GUALDO TADINO: parere favorevole, subordinato all’organico assegnato dal Ministero dell’Istruzione, all’indirizzo “Servizi per la sanità e assistenza sociale” all’ISS “Casimiri”.

SPOLETO: parere favorevole, subordinato all’organico assegnato dal Ministero dell’Istruzione, all’indirizzo enogastronomico per l’istituto professionale “De Carolis”; NON favorevole per i “Servizi commerciali”, per i “Servizi per la sanità e assistenza sociale” e per l’indirizzo “Turismo”.

TERNI: parere favorevole, subordinato all’organico assegnato dal Ministero dell’Istruzione, all’indirizzo “Trasporti-logistica” per l’ITT “Sangallo”; parere favorevole alla soppressione dell’indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo” nell’IIS “Casagrande” di Cesi. Parere NON favorevole ai “Servizi culturali e dello spettacolo”
all’Ipsia “Pertini”.

ORVIETO: parere favorevole, subordinato all’organico assegnato dal Ministero dell’Istruzione, per l’indirizzo “Informatica em telecomunicazioni” afferente al settore tecnologico per l’IIS scientifico e tecnico di Orvieto Scalo; parere NON favorevole all’indirizzo musicale per l’IIS “Artistica classica” (liceo classico, artistico e istituto professionale).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento