Politica

Scontro Cecchini-Cirignoni, il leghista: "La sua risposta mostra arroganza"

Continua lo scontro aperto tra il capogruppo della Lega in consiglio regionale, Cirignoni e l'assessore all'agricoltura Cecchini. Adesso è il turno di Cirignoni che rincara la dose

E' scontro aperto tra il capogruppo della Lega Nord in consiglio regionale, Gianluca Cirignoni, che ha chiesto le dimissioni di Fernanda Cecchini. L'assessore all'agricoltura non si è fatta certo pregare ed ha replicato subito al leghista, consigliandogli di pensare di più al suo partito piuttosto che guardare in casa d'altri.

Adesso è il turno dell'esponente del Carroccio che rincara la dose sulle suddette dichiarazioni della Cecchini: "La risposta che l'assessore regionale all'agricoltura Fernanda Cecchini ha fornito alla mia richiesta di dimissioni testimonia tutta l'arroganza, il senso di impunità e l'incapacità di fare un minimo di autocritica di una sinistra umbra che ha colonizzato le istituzioni e si è abbarbicata alle poltrone”.

Lo afferma il capogruppo leghista che aggiunge: “L'assessore incautamente afferma di aver già chiarito, nelle sedi idonee, la scabrosa vicenda del tentativo maldestro di ristrutturare casa sua con fondi pubblici da erogare nel corso del suo mandato. A differenza dell'assessore riteniamo che sia l'Aula del Consiglio regionale la sede idonea per discutere di questa indegna vicenda, i cui contorni sono già chiari e risultano dalle risposte scritte forniteci dall'assessore e dalla direzione risorse della Regione Umbria”.

Cirignoni rimarca che “nella sua risposta l'assessore, invece di entrare nel merito della vicenda, mi consiglia di vergognarmi. Credo che l'unica persona che si debba vergognare sia lei stessa, che dimostrando un totale disprezzo per i cittadini che si barcamenano tra tasse balzelli precarietà e crisi economica non ha provato nessun imbarazzo o remora nell'anteporre i propri interessi personali a quelli degli umbri. Si ricordi l'assessore e glielo ricorderemo in Aula quando verrà discussa la mozione di censura al suo operato, che il suo è un incarico al servizio dei cittadini e non dei suoi interessi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro Cecchini-Cirignoni, il leghista: "La sua risposta mostra arroganza"

PerugiaToday è in caricamento