Regionali 2015, primarie di centrodestra? Intanto spunta il "giovane" Sassolini

Nuove nuovo di Forza Italia per la corsa alla candidatura a governatore dell'Umbria. L'ex candidato sindaco di Città di Castello si affianca così a Nevi e Squarta. Giovedì 15 gennaio incontro con Berlusconi

Forza Italia ha ufficialmente aperto la stagione del toto-nomi in vista delle elezioni regionali. Si passa così da Raffaele Nevi, capogruppo in Consiglio regionale, a Cesare Sassolini, l’aspirante sindaco di Città di Castello che venne sconfitto in un lontano 2010 da Luciano Bacchetta. Il primo si fermò a 4.863 voti, mentre l’attuale primo cittadino di sconfisse l’adesso aspirante Presidente della Regione con 12.116 voti.

​Fioccano così commenti sul post del consigliere Andrea Lignani Marchesani che ha lanciato la notizia con un “il mio Amico Cesare Sassolini si candida come Presidente della Regione. La mia Amica Catia Polidori plaude sottolineando tra l'altro la gioventù del candidato, come non sottoscrivere, noi quarantottenni classe '67 SIAMO giovani”. Ma se la natura dei complimenti rimane dubbia, ciò che invece appare palese è la sorpresa degli utenti che tra un “siamo alle comiche” e un “siamo su Scherzi a parte?” sembrano non prendere la notizia di buon grado.

E tra un nome e l’altro pare proprio che l’aria si stia surriscaldando con Claudio Ricci che da tempo ha iniziato la sua campagna elettorale in solitaria tra cene e incontri in tutta l’Umbria. Ma a Forza Italia, o a meglio Catia Polidori, pare proprio che non vada a genio l’attuale sindaco d’Assisi preferendo così una candidature, diciamo, “interna”. Leggenda vuole che in nel 2010 fu lo stesso Silvio Berlusconi a cassare Claudio Ricci per le sue orecchie. Sarà forse un caso che i comunicati del primo cittadino della città serafica siano sempre accompagnati da un personaggio di Star Wars, il maestro Joda, dalle orecchie a punta. Chi lo sa. 

Nel frattempo a volersi spianare la strada verso il successo sembra proprio che sia Marco Squarta, esponente dei Fratelli d’Italia e amico “strettissimo” (come testimoniano le foto su Facebook) dell’amatissimo Andrea Romizi.

Tra un nome e l’altro insomma non si sa più dove sbattere la testa, ma domani ogni dubbio sarà chiarito. A pensarci direttamente il presidente Silvio Berlusconi che in questo periodo gode di ottimo umore, soprattutto dopo le ultimi decisioni prese dal Governo Renzi. Il verdetto sarà su Primarie sì o primarie no.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento