menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, Cirignoni: "Nessuna risposta a interrogazioni su trasporto Asl 1"

Cirignoni ricorda le sue interrogazioni sul trasporto sanitario nella Asl 1 e plaude all'operazione delle forze dell'ordine in Campania che ha svelato una truffa ai danni della sanità pubblica

Il capogruppo a Palazzo Cesaroni della Lega Nord, Gianluca Cirignoni ricorda le sue interrogazioni sul trasporto sanitario nella Asl 1 e plaude all'operazione delle forze dell'ordine in Campania che ha scoperto una truffa ai danni della sanità pubblica.

"Plaudendo alla brillante operazione delle forze dell'ordine che, come già avvenuto nel 2011, hanno svelato una truffa avvenuta in Campania ai danni della sanità pubblica e incentrata sull'alterazione delle procedure di gara relative anche al trasporto sanitario, torno a sollecitare una risposta alle due interrogazioni da me presentate all'assessore alla sanità in merito alla vicenda dell'appalto per i servizi di trasporto sanitario affidati dall'Asl1 Umbria ad una cooperativa con sede operativa in Campania, per la quale ho anche presentato un esposto in Procura”.

Cirignoni, in una nota del Consiglio Regionale, segnala di non aver ancora ricevuto alcuna risposta agli atti ispettivi presentati, “in violazione di quanto disposto dal regolamento del Consiglio regionale” e ricorda che “il primo dei due atti, protocollato quasi due anni fa, chiede verifiche e controlli sulla procedura di appalto, stante la abnorme differenza tra l'offerta della Croce Rossa Italiana che aveva in gestione i servizi (oltre 12 milioni di euro), la base d'asta (oltre 3,6 milioni di euro) e l'offerta della cooperativa campana aggiudicataria al rialzo dell'appalto stesso(4,7 milioni di euro). La seconda interrogazione, presentata pochi mesi fa, segnala il mancato rispetto delle procedure antimafia da parte della stazione appaltante (Asl1), che ha proceduto a stipulare il contratto con l'aggiudicatario senza richiedere le informazioni alla Prefettura competente”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento