San Bevignate, ora c'è il 'no' ufficiale al cantiere per lo studentato vergogna

E' passata all'unanimità la proposta di blocco del cantiere nell'ultimo consiglio comunale. Tutte le motivazioni e le irregolarità messe nero su bianco. Ora il sindaco dovrà battersi per fermare le ruspe

Fermate il cantiere davanti San Bevignate che dovrebbe partorire uno studentato a Monteluce proprio nel momento in cui nel quartiere non ci sono più facoltà mediche trasferite da tutt'altra parte: ovvero a San Sisto. E' questo il senso del voto compatto del consiglio comunale che ha visto centrodestra e centrosinistra unito per bloccare la costruzione della vergogna approvata alcuni anni fa. 

Con 28 voti a favore i consiglieri hanno impegnato il sindaco ad intervenire in ogni sede per evitare l'ennesima colata di cemento davanti una delle chiese più belle del continente e peggio ancora in un'area di pregio paesaggisticamente parlando. Il documento mette in fila tutte le motivazioni per bloccarei lavori: insussistenza di un accordo di programma Regione-Università-Comune quale presupposto per la variante; insussistenza di intesa formale tra Regione e Comune in tema di compatibilità urbanistica della residenza; sopravvenuta scadenza dell’autorizzazione paesaggistica.

Tutti i consiglieri intervenuti hanno confermato le perplessità per l’adozione di una procedura anomala che ha consentito di bypassare le competenze comunali, sottraendo sovranità all’Amministrazione perugina in termini di gestione e controllo del territorio. Peraltro è stato evidenziato che il progetto originario oggi non ha più alcun senso, perchè non rispondente alle esigenze attuali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'idea ora è quella di dirottare il finanziamento del Ministero in altri progetto come la realizzazione di uno studentato diffuso in centro storico sfruttando le troppe strutture del demanio rimaste vuote da anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento