E ora il neo sindaco scopre i "morsi" della satira: ecco la pagina Fb Romizi fa cose...

Parliamoci chiaro: la rabbia e l'ironia sul web anti-Boccali lo hanno favorito e non poco. Ma ora il giovin primo cittadino di Peugia deve imparare a convivere con satira e critica. Ecco il primo gruppo nato su Fb... veramente gustoso

Terminata la campagna elettorale. Cessato il clima da “guerra fredda”. Vinte le elezioni dal candidato di centrodestra Andrea Romizi. Questa la cronistoria degli ultimi mesi in estrema sintesi. Ma se prima era il sindaco uscente, Wladimiro Boccali ad essere vittima dell’ira Facebookiana e dell’ironia più spietata degli utenti, adesso sembra che anche il giovane Romizi debba farne le spese.

Nata in un lampo, anzi esattamente il giorno dopo la vittoria del forzista (9 giugno), la pagina Facebook dal titolo “Andrea Romizi che fa cose”. Una pagina in perfetta linea con quella dedicata a Matteo Renzi. Chissà, sarà stata forse “la voglia di cambiamento e la ventata di rinnovamento” a ispirare gli ideatori. Strano, infatti, è che abbiamo scelto una pagina che prende in giro un esponente del Pd per  “ironizzare” sull’operato, non ancora iniziato, dato che Romizi ufficialmente non è ancora stato proclamato, del sindaco di Forza Italia.

Bisogna comunque ammetterlo, chi è dietro questa pagina ha delle intuizioni geniali. Da un Andrea Romizi che vota Boccali a un “Primo cittadino che mentre voi stanotte dormirete, si dedicherà al bricolage, montando il parquet sulle scalette del Duomo.  Solo un dubbio mi assale: mogano o rovere?”. Per non parlare del “BOOM di vendita per i negozi di scarpe. Migliaia di mocassini pronti a invadere il centro”. Anche se il giovane avvocato come tutti hanno potuto ben notare prediligi i giacchetti di pelle, marrone scuro per l’esattezza.

Il riferimento ai grandi cambiamenti che attuerà non poteva di certo mancare da oggi, infatti, il minimetrò “si chiamerà Freccia Nera” con la speranza che gli cambi anche i colori, verrebbe da dire, così che nessuno lo chiamerà più “bruco mela”. Ma come poter lasciare da parte Silvio Berlusconi? Ci si è basato un’intera campagna elettorale per distruggere la controparte. Ed è così che tutti devono sapere: “Primi accordi con Silvio:  Balotelli firma un triennale col Grifo”.

Ovviamente Andrea Romizi da bravo uomo di centro-destra, almeno questo è lo stereotipo che si ha pensando a uno di destra, emetterà nuove ordinanze, ad personam, appena avrà i pieni poteri per poterlo fare: “I kebabbari del centro faranno esclusivamente kebab con gamberetti in salsa cocktail” e i “suonatori di bonghi (anche se da tempo immemore si avvista solo Valerio e la sua chitarra in centro, ndr.) diventeranno dj di musica commerciale”.

Sconfiggere il problema della droga non è mai stato così semplice. “I tossici useranno gli spicci per telefonare dalle cabina”. Ma se questi maledetti giornalisti che infangano Perugia, strumentalizzando il problema della droga, sappiate cari cittadini che il problema ormai non esiste più, perché d’ora in avanti, Romizi ha deciso, la “parola eroina indicherà solo una donna con notevole coraggio”. Adesso non resta che festeggiare i primi “passi da gigante del sindaco che si è allenato andando per i tetti”. Come? Niente Peroni da 66, abolita dal sindaco, a Perugia siamo diventati chic e ci meritiamo Champagne e Don Perignon.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento