Riforma Agenzia Ambientale (Arpa): più controlli, dipartimenti operativi, iniziative anti-inquinamento

Il testo a firma del leghista Carissimi presentato oggi in commissione

Una nuova Arpa, agenzia addetta al controllo dell'ambiente umbro, sta per essere varata dal consiglio regionale dopo la riforma lanciata dal consigliere regionale della Lega, Daniele Carissimi, che poi ha raccolto anche le firme a sostegno di tutto il gruppo leghista. Nel testo della riforma - presentata in commissione regionale - tra gli elementi più rilevanti ci sono: l'introduzione del rispetto dei Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali (LEPTA), standard che la normativa nazionale prevede non debbano essere disattesi; l’azione dell’Arpa deve essere programmata con piani triennali a relazioni annuali, controllo della Giunta regionale sull'attività dell'agenzia che dovrà essere relazionato annualmente al consiglio regionale.

Le funzioni del’Arpa sono rimaste inalterate ma vengono rafforzate per la capacità di vigilanza e controlli. Con questa riforma viene creata una SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE ambientale dedicata alla formazione e alla realizzazione di una serie di iniziative coordinate sul tema dell'ambiente. Questo per valorizzare una funzione fondamentale l’Arpa, quella dell’educazione ambientale, visto che l’Arpa deve avere ruolo guida per l’educazione ambientale della cittadinanza e in particolare delle giovani generazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta delimita meglio l’ambito in cui l’agenzia può svolgere consulenze, eliminando la possibilità di farlo nelle materie sottoposte a vigilanza. Prevista anche la CARTA DEI SERVIZI delle attività. Per meglio controllare l'ambiente dei territori sono stati previsti due dipartimenti come per le Usl 1 e Usl2 (in ambito sanitario). È prevista a TERNI LA SEDE LEGALE E DIREZIONALE dell'Arpa, visto che, secondo i proponenti leghisti, la conca ternana ha diverse problematiche dal punto di vista ambientale. Terni è anche sede della scuola di alta formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento