Rifiuti e degrado per le vie di Perugia, centrosinistra all'attacco: "Servizi azzerati e bolletta Tari più salata"

Zuccherini e Giubilei: "Siamo raggiunti quotidianamente dalle segnalazioni di centinaia di cittadini che lamentano l’inaccettabile degrado urbano"

La foto dell'ex assessore Cernicchi

Rifiuti e scontro politico, con il centrosinistra di Palazzo dei Priori che mette nel mirino la giunta Romizi: "Siamo raggiunti quotidianamente dalle segnalazioni di centinaia di cittadini che lamentano l’inaccettabile degrado urbano in cui versano ampie zone di Perugia", spiegano Partito democratico, Idee persone Perugia e rete Civica Giubilei, che hanno presentato un ordine del giorno, con primo firmatario il Consigliere Francesco Zuccherini.

E ancora: "Da ormai molti anni a questa parte le risorse per il decoro urbano, la pulizia di strade e piazze, la raccolta dei rifiuti e lo svuotamento dei cassonetti e la pulizia sono state drasticamente ridotte, alcuni servizi sono stati addirittura azzerati. Al contrario invece ogni anno i perugini vedono una bolletta della Tari in aumento, e ancor più alta sarà a partire dal prossimo anno".

Per il centrosinistra "la pulizia delle strade e dei marciapiedi è stata ridotta causando fenomeni di degrado ed evidenti disagi per i cittadini. Il Comune di Perugia ha deciso di non prevedere più nella convenzione con Gesenu i servizi relativi alla pulizia di tombini, caditoie e fontane cittadine, provocando forti disagi dovuti dalla mancata manutenzione, causando numerosi danni alle proprietà private oltre che al manto stradale, già in larga parte fortemente rovinato".

E ancora: "Il taglio del servizio, che ha portato numerosi disagi, non ha nemmeno diminuito le tariffe, che invece subiranno un aumento a partire già da quest’anno. Al contempo il cantiere comunale, appesantito da molteplici funzioni aumentate nel tempo, non è stato valutato come una priorità di questa Amministrazione; infatti da tempo viene denunciato un forte sottorganico del servizio e la mancanza della strumentazione adatta per realizzare una adeguata e puntuale manutenzione su tutto l’esteso territorio comunale. Per questo abbiamo chiesto di rivedere le scelte amministrative sulla raccolta dei rifiuti, la pulizia cittadina e il decoro urbano che stanno causando degrado e sporcizia in tutte le zone della città di Perugia, ripristinando i servizi di pulizia di tombini e delle strade eseguiti dalla società di raccolta dei rifiuti. Abbiamo infine richiesto di rivedere e riorganizzare il servizio del cantiere comunale, al fine di aumentarne la dotazione organica e i mezzi a loro disposizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento