Politica

Decreto legge Liquidità, per Prisco (FdI) serve la "garanzia di 10 anni per le imprese nei territori del sisma"

Secondo il deputato umbro "6 anni non sono sufficienti e andrebbero raddoppiati e accompagnati da contributi a fondo perduto per fronteggiare la ripartenza in tutta Italia"

"Estendere almeno da 6 a 10 anni la garanzia dello Stato alle imprese che abbiano sede nei comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016". E' quanto chiede il deputato umbro di Fratelli d'Italia, Emanuele Prisco, in un emendamento all'articolo 1 del Decreto legge Liquidità.

"Fermo restando che i 6 anni di garanzia proposto dal Governo non sono sufficienti per tutte le imprese ed andrebbero almeno raddoppiati e accompagnati da contributi a fondo perduto per fronteggiare la ripartenza in tutta Italia, è assolutamente evidente che questa situazione è più aggravata per chi ha subito anche lo stop dovuto agli eventi simici in mancanza della ricostruzione che stenta a partire" sostiene Prisco.

Per il deputato umbro, "è necessario prevedere una forma di tutela aggiuntiva per aziende e imprese che stanno ancora combattendo la battaglia per la ripresa post sisma, con le difficoltà della ricostruzione e con la perdita di attrattività dei nostri territori. Si tratta di molte imprese in Umbria, ma anche di  Lazio, Marche e Abruzzo che ora affrontano una sfida doppia, in molti casi decisiva per la sopravvivenza di questi territori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto legge Liquidità, per Prisco (FdI) serve la "garanzia di 10 anni per le imprese nei territori del sisma"

PerugiaToday è in caricamento