menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bocciata la presenza del crocifisso in aula del consiglio comunale di Perugia: ma c'è ancora una possibilità...

Esposizione permanente del crocifisso nella sala del Consiglio Comunale: niente di fatto. Crocifisso in Aula: bocciato. Si ripresenti all’esame di riparazione! “Perché non possiamo non dirci cristiani”, è il titolo di un notissimo saggio breve di Benedetto Croce, che non era certo un baciapile, ma un’intelligenza laicissima e storico di vaglia. È ovvio che il filosofo non si riferisse all’aspetto devozionale, quanto a quello sociale, civile, antropologico, identitario. In special modo alla portata “rivoluzionaria” del messaggio cristiano.

Ma il concetto non riesce a passare al Consiglio comunale della Vetusta. Anche quanti dichiarano di richiamarsi ai principii cristiano-cattolici fanno melina e non si mettono d’accordo. Pare, addirittura, che sia stata celebrata una segretissima riunione di maggioranza in cui si sarebbe deciso per il no. Chissà cosa ne dirà il cardinale! L’orientamento iniziale aveva fatto breccia nella maggioranza e la mozione Camicia non era passata solo per sopravvenuta mancanza del numero legale. Ma ora anche i cristianissimi eletti in Consiglio di scoprono laicissimi e dicono no al Crocefisso.

Veramente brutto che un fatto di cultura e civiltà, fortemente identitario, venga bloccato per beghe e contrasti di meschina portata. Ricordo messe affollatissime di comunisti che facevano la comunione, riuscendo a distinguere il momento pubblico da quello privato. Si fanno rimpiangere le presenze vescovili in Sala del Malconsiglio, quando chi voleva poteva assistere alla celebrazione eucaristica, sotto la presidenza di Guasticchi. Chi non gradiva, usciva a fumare o a leggere il giornale. Anche se mi pare di ricordare che le presenze non fossero poche.

Ipocrisia? Accaparramento di voti? Non esprimo giudizi. Sta scritto: Nolite iudicare, nisi vultis iudicari (Non giudicate, se non volete essere giudicati). Certo che la pagina scritta lunedì in consiglio comunale non è delle più radiose nella storia civile e politica della Vetusta. Lunedì si replica. Speriamo che la settimana porti consiglio... al Consiglio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento