Regionali 2015, Ricci all'attacco del Pd: "A cosa serve una Leopoldina se poi si candida la Marini?"

Il candidato del centrodestra più civici Claudio Ricci lancia le prime due polemiche politiche in vista delle elezioni regionali 2015. "Il bus del Pd? Copiato dal mio tour che va avanti da 17 mesi..."

La campagna elettorale per le Regionali 2015 sta entrando nel vivo, non solo con le varie iniziative politiche e con i programmi, ma anche con un po' di polemiche. Il candidato presidente della coalizione del cambiamento (centrodestra e liste civiche) Claudio Ricci ha risposto al centrosinistra che aveva definito la sua coalizione una "accozzaglia". E così il sindaco di Assisi ha risposto dicendo che il pullman (scenografia della Leopolda umbra del Pd) del segretario regionale Giacomo Leonelli è stato copiato dal suo tour elettorale e che non si cambia dopo 70 anni di potere andando in un piccolo teatro ad ascoltare la società civile.

"Da oltre 17 mesi siamo impegnati nel viaggio in Umbria per la coalizione del cambiamento, un itinerario molto lungo fatto da centinaia di piccoli e grandi incontri in ogni luogo, della Regione Umbria, con ascolto e molte proposte. Ora, a due mesi dalle elezioni, tutti "rincorrono" (emulando il famoso mini bus Ricci o timide leopoldine in teatri troppo grandi "per essere pieni"): la gente comune ha ormai capito bene che occorre cambiare d'avvero (a partire dal presidente che dovrà diventare un regional manager)". Attacco anche alla rivale politica Catiuscia Marini definita semplicemente un politico e non un manager in grado di rilanciare l'Umbria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il tempo è arrivato - ha concluso Ricci - e tutti, civici e politici, alla fine di questo cammino (come gli "antichi pellegrini") fatto da tanti incontri e soste, si dovranno ritrovare in una "meta simbolica": per questo proporremo un "grande appuntamento" per il 2 maggio (Sabato, luogo da definire) in un ampio spazio che possa accogliere tutti (obiettivo 5.000 delegati) coloro che stanno lavorando per il nostro futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento