Verso la chiusura di un nuovo punto nascita in Umbria: lettera al ministro Grillo per salvare il reparto

Dopo la presa di posizione dei sindaci della media valle del Tevere, gioca l'ultima carta la Regione che ha una strategia precisa

L'ultima carta è stata giocata per salvare il punto nascita di Pantalla dove si sono registrati negli ultimi anni un calo dei parti. Un numero considerato non più sufficiente - quindi sotto la soglia limite - dal Comitato percorso nascita nazionale del Ministero della salute che ne ha decretato l'imminente chiusura. La Regione ha chiesto un incontro urgente con il Ministro Grillo - al quale è stata inviata una lettera-richiesta - per poter ridiscutere i parametri alla luce di un calo delle nascite generalizzato nel Paese che costringerebbe a rivedere a ribasso i numeri minimi dei parti. Contro la chiusura del punto nascita dell'Ospedale di Pantalla anche tutti i sindaci della Media Valle del Tevere che hanno anche spiegato che negli ultimi mesi c'è stata una inversione di tendenza in fatto di "fiocchi azzurri e fiocchi rosa".

“Riteniamo infatti che processi di questo tipo debbano essere rivalutati anche alla luce dei dati relativi al trend nazionale del calo delle nascite. Un fenomeno questo che sta inducendo le Regioni, come rappresentato in sede di Commissione Salute, a sottolineare la necessità di una revisione dei parametri vigenti che potrebbero trovare collocazione nel contesto del Patto per la Salute – conclude Paparelli - in fase di negoziazione con il Suo dicastero”.Se il Ministro Grillo confermerà il parere del Comitato non ci sarà nulla da fare. Un altro punto nascita chiuderà i battenti in un Umbria dove c'è il tasso nascite tra i più bassi del Paese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento