Coronavirus, fondo per gli affitti sotto accusa: "La Regione Umbria così esclude chi ha davvero bisogno"

Cgil, Cisl e Uil: "una situazione paradossale che rischia di penalizzare lavoratrici, lavoratori e cittadini davvero colpiti dall'emergenza coronavirus"

C'è un problema con il "Fondo di sostegno affitto per le famiglie colpite dal Coronavirus" della Regione Umbria. Perché per i sindacati "per il contributo si fa riferimento al reddito 2018". E questa è "una situazione paradossale che rischia di penalizzare lavoratrici, lavoratori e cittadini davvero colpiti dall'emergenza coronavirus".

Per Cgil, Cisl e Uil il fondo "non ha nulla a che vedere con le famiglie che hanno perso il lavoro o che hanno visto drasticamente e violentemente diminuire o annullare la propria disponibilità economica a causa della pandemia, visto che la fotografia reddituale presa in considerazione è quella del 2018". 

Come spiegano i sindacati "un nucleo familiare che nel 2018 aveva un reddito sufficiente, ma che nel 2019 e soprattutto nel 2020 lo ha visto peggiorare repentinamente, rimanendo di conseguenza indietro con i pagamenti dei canoni di locazione, non potrà richiedere nulla e una eventuale domanda verrebbe respinta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come organizzazioni sindacali rappresenteremo questa criticità, anche in occasione dell’audizione richiesta insieme a Sunia–Cgil, Sicet–Cisl e Uniat–Uil, alla seconda commissione consiliare, in merito alla legge regionale sull’edilizia residenziale e alle proposte di modifica. Abbiamo inoltre già richiesto un incontro con tutti i capigruppo consiliari regionali – concludono i sindacati – il nostro obiettivo è tutelare le famiglie e le persone con bassi redditi, o che hanno difficoltà economiche dovute alla perdita del lavoro in questa emergenza sanitaria, o che hanno ammortizzatori sociali in scadenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento