LA SAI L'ULTIMA? Per i consiglieri regionali cresce il privilegio dei bonus-benzina

Nonostante siano stati presi a modello dal Governo Monti per i costi standard della politica per gruppi e indennità di funzione, arriva un forte aumento per il rimborso dei chilometri fatti per andare al lavoro a Palazzo Cesaroni

Ufficio di Presidenza del consiglio regionale

I costi della politica dei rappresentanti del consiglio regionale dell'Umbria tornano a salire. Non si tratta del fondo ai gruppi - nell'occhio del ciclone in tutto Italia -, dell'indennità o del vitalizio - tagliate e abolite - ma di una voce che rischiava di passare sotto-traccia ma che vale quanto lo stipendio medio mensile di un lavoratore umbro. Si tratta dei famosi rimborsi chilometri-spesa-benzina per raggiungere il luogo di lavoro: Palazzo Cesaroni a Perugia. Il capogruppo di Forza Italia Raffaele Nevi ha svelato l'esistenza di una delibera dell'Ufficio di Presidenza - retto da Eros Brega - che "ha aumentato i rimborsi chilometrici ai consiglieri regionali con incrementi che vanno da 600 a 1200 euro netti all'anno, in base alle distanze, per ogni consigliere".

Tanti soldi per quello che è già un privilegio vero e proprio dato che la stragrande dei lavoratori pendolari non ricevono nessun indennizzo benzina o biglietto autobus per andare al lavoro. In più i consiglieri regionali hanno anche pagato i parcheggi per le proprie auto. In primis nell'area di sosta di Piazza Partigiana. 

Il capogruppo di Forza Italia, Nevi, ha chiesto di ritirare subito quella delibera da casta: "In questo momento storico in cui le famiglie sono in difficoltà e ci sono migliaia di persone senza stipendio noi sentiamo l'esigenza di dire no ad un aumento di soldi per noi consiglieri regionali che, seppure tra i piu' virtuosi d'Italia, abbiamo un indennizzo di tutto rispetto, che non necessita certo di incrementi. La delibera va immediatamente ritirata". Per il momento l'Ufficio di Presidenza non ha risposto all'appello dell'opposizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento