Morroni convoca i sindaci e operatori del Parco del Monte Cucco: "Non vi lasciamo soli, fondi per rilanciare turismo"

Il vice-presidente della Giunta regionale in video-conferenza con i rappresentanti dei territori: "Dobbiamo fare squadra, innovare e puntare sulla digitalizzazione"

“Dobbiamo farci trovare pronti quando finirà la fase di difficoltà legata all’emergenza sanitaria. La Regione mette a disposizione un pacchetto di misure straordinarie di sostegno, in aggiunta a quelle statali, per assicurare liquidità alle imprese e che andranno anche a potenziare la promozione turistica dell’Umbria, bella e sicura": con queste parole il vice-presidente della Giunta regionale, Roberto Morroni, ha rassicurato i sindaci e gli imprenditori del territorio del Parco del Monte Cucco - già gravato pesantemente dalla crisi economica e sociale - che ha nei suoi punti di forza irrinunciabili il turismo. Collegati in video-conferenza c'erano i sindaci di Costacciaro, Andrea Capponi, di Fossato di Vico, Monia Ferracchiato, di Scheggia e Pascelupo, Fabio Vergari, e di Sigillo, Giampiero Fugnanesi, e, per l’Associazione operatori del Parco del Monte Cucco, la presidente Francesca Fantozzi, Luca Fugnanesi e Celestino Diamantini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo davanti una sfida importante che va affrontata ponendoci l’obiettivo della crescita”, ha detto Morroni rivolgendosi ai rappresentanti degli operatori economici che avevano manifestato preoccupazioni e difficoltà dovute al calo dei fatturati e alle incertezze sui tempi della ripartenza “La Regione è al vostro fianco e pronta ad ascoltare e ad accogliere istanze e contributi fattivi – ha sottolineato – Gli aiuti dovranno servire per diventare più forti, spingendo sulla qualità, la digitalizzazione e in modo particolare sull’aggregazione, indispensabile per il rilancio di un territorio come questo, dalle grandi potenzialità e che da troppo tempo stenta a trovare prospettive di crescita”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento