Regione, piano per lo sviluppo. Fioroni: "2 milioni in più per fiere ed export. Con le imprese studiuremo mercati e settori"

L'assessore regionale ascolta le esigenze delle imprese di casa nostra e annuncia il potenziamento dei fondi per conquistare i mercati e rafforzare i prodotti umbri su scala internazionale

Incrementare sia il Turismo che l'export, maggiore internazionalizzazione delle imprese di casa nostra e spingere sui mercati globali i prodotti made in Umbria nel mondo. Sono questi gli obiettivi della Giunta Tesei per il piano di investimenti per il rilancio dell'economia regionale. E per farlo, nel primo bilancio dell'esecutivo di centrodestra, è stato previsto un importante potenziamento dei finanziamenti. L'annuncio è stato dato dall'assessore Michele Fioroni nell'ambito dell'incontro sulla internazionalizzazione delle imprese nel quale erano presenti i dirigenti e i tecnici di Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Cna, Umbria Export e Sviluppumbria. 

“Più risorse sono state investite dalla Regione nell’internazionalizzazione - ha affermato l'assessore allo sviluppo - a seguito della valutazione dei risultati prodotti dai precedenti strumenti istituzionali utilizzati, e in base a quanto dichiarato dalle associazioni di categoria, abbiamo aumentato sostanzialmente i fondi dedicati ai voucher, che da 800mila euro passeranno a 1,5 milioni di euro, ed alla partecipazione alle fiere, che da 900mila saranno portati a 2,2 milioni di euro, permettendo così il finanziamento delle pratiche del primo trimestre, già valutate ma non finanziate, riducendo invece quelli dedicati alle missioni, rivelatesi uno strumento poco efficace”. Durante l’incontro, finalizzato a raccogliere le esigenze degli operatori economici del territorio, è emersa la comune volontà di sviluppo del settore dell’internazionalizzazione, ritenuto uno dei pilastri fondamentali per la crescita. Obiettivo della riunione è stato quello di individuare un percorso condiviso di sviluppo, con l’assessore Fioroni che ha fortemente voluto il confronto odierno, in un’ottica di ascolto delle esigenze delle imprese e di una collaborazione sempre più stretta per individuare insieme mercati, settori e strumenti calati sulle esigenze di chi fa impresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro è stato infatti finalizzato all’individuazione di piani sinergici di sviluppo rivolti ad un ampliamento dell’export umbro, focalizzando sia le aree geografiche sia i settori strategici che rappresentano occasioni di crescita per la regione. “Per la giunta regiona è fondamentale differenziare l’intervento della Regione, adattandolo alle concrete esigenze delle imprese, anche tramite l’efficientamento delle misure a disposizione e la velocizzazione delle procedure”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento