rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Politica

Toh, la Provincia di Perugia è ufficialmente salva... ma non c'è niente da festeggiare!

I conti sono rispettosi di tutti i vincoli ma gli investimenti sul territorio sono minimi a fronte di una spesa da 80milioni di euro per il funzionamento. I debiti calano... ma sono tanti

La Provincia di Perugia è salva dopo gli anni di caos della riforma Del Rio che ne ha ridotto personale, competenze e strategie oltre che ad aver cancellato le libere elezioni di popolo per determinarne presidente e consiglio. I conti, del bilancio 2017, rispettano tutti i vincolo di pareggio di bilancio e di tutti i parametri previsti dalla legge per individuare gli enti in difficoltà. La buona notizia finisce qui. Da questo punto in poi, dopo l'annuncio del presidente Mismetti, sorgono dubbi e domande.

Ma ha senso, dopo la riforma con tagli devastanti, avere una provincia che può investire soltanto 17milioni di euro per la manutenzione di strade e sicurezza scolastica? Ha senso un ente che, seppur dimagrito, ha voci di spesa per 89milioni di euro anche nel 2017 a fronte di interventi che rappresentato un quinto di quella somma? Le stesse risorse non possono essere gestite dall'Unione dei Comuni o dai Comuni stessi?

Ed ha senso esultare quando, per bocca dello stesso presidente, l'indebitamn questi 4 anni abbiamo attraversato un deserto, ma tutti insieme siamo riusciti a traghettare la barca in porto. Abbiamo cercato di ricoprire di contenuti la riforma Delrio e svolto una importante riqualificazione delle spese”. In naufragio è stato evitato ora si è tornati a veleggiare vicino alla costa, ma per andare dove con quattro spiccioli in tasca? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toh, la Provincia di Perugia è ufficialmente salva... ma non c'è niente da festeggiare!

PerugiaToday è in caricamento