rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Pd, ancora verifiche dei verbali: sospetti sul seggio di Gualdo

Non c'è ancora il dato ufficiale delle preferenze delle primarie del 29 dicembre. Considerato anomalo il seggio di Gualdo Cattaneo. Cardinali: "Verifiche? Questione etica"

A 48 ore dalle primarie del 29 dicembre non c'è ancora l'ufficializzazione dei dati delle preferenze dei candidati per le liste al Senato e alla Camera relativi alla Provincia di Perugia. Se il primo posto è saldamente nelle mani di Gianpiero Bocci, onorevole uscene di area popolare, e il secondo in quelle del sindaco di Umbertide Giampiero Giulietti. Soltanto 20 voti - erano 24 ieri sera (30 dicembre) - dividono Anna Ascani (25enne di Città di Castello) dall'assessore perugino Valeria Cardinali.

In queste ore nella sede del Pd di Piazza Italia si stanno riguardando tutti i verbali dei seggi anche se alla fine si rischia di non far evaporare i dubbi su un seggio in particolare: quello di Gualdo Cattaneo dove l'affluenza è considerata da molti - ambienti vicini alla Cardinali in primis - anomala. Qui la giovane Ascani ha portato a casa qualcosa come 500 preferenze rispetto alle poche dell'assessore perugino. C'è chi ipotizza almeno di ricontare le schede di questo seggio anche se altri pensano che si dia un segnale di sfiducia nei confronti del partito stesso organizzatore delle Primarie.

"Non è una questione di poltrone future, ma di etica e di rispetto" ha spiegato Valeria Cardinali a Perugiatoday.it "Ci sono delle anomalie che vanno verificate per il bene di tutto il Pd e dei cittadini che sono andati a votare. Personalmente sono rimasta soddisfatta del voto di Perugia che evidentemente vuol dire che come assessore all'urbanistica sto operando bene". Restano poi molte perplessità sulle dimissioni di Lamberto Bottini da segretario regionale dopo la bocciatura nell'urna. Il partito rischia di restare senza "testa" proprio sotto campagna elettorale per le elezioni nazionali 2013. Dovrebbe esserci un commissario a breve. Intanto è Sauro Cristofani, vice-coordinatore regionale del Pd, a gestire teoricamente questa fase di vuoto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, ancora verifiche dei verbali: sospetti sul seggio di Gualdo

PerugiaToday è in caricamento