Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Primarie, il giorno dopo: urne anche per scegliere deputati e sindaci

I renziani, per bocca di Guasticchi, chiedono nuove primarie per scegliere senatori e deputati. Bottini precisa che sono cose che deve decidere Roma, ma il vero obiettivo è...

Ora il nuovo scontro tra conservatori (bersaniani?) e rottamatori (renziani?) si sposta in vista delle future liste elettorali per la Camera e il Senato che saranno rinnovate a marzo del 2013. Se il presidente della Giunta provinciale Marco Vinicio Guasticchi chiede a gran voce "primarie per scegliere i parlamentari e senatori del Pd che devono essere espressione del territorio e non paracadutati", il segretario del Pd Lamberto Bottini risponde a stretto giro di posta che "certe cose non possono essere inventate dall'oggi e al domani e che devono arrivare indicazioni da Roma".

Guasticchi precisa: "Io non mi candiderò perchè resto fino a giugno 2014 in Provincia e poi si vedrà".  Ma il vero nocciolo della questione che rischia di far saltare definitivamente i nervi alle due fazioni sta nelle primarie anche per i sindaci e presidente della Giunta regionale anche dopo un primo mandato. Bersaniani contrari, Renziani invece favorevoli anche per poter scalare qualche posizione istituzionale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie, il giorno dopo: urne anche per scegliere deputati e sindaci

PerugiaToday è in caricamento