menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Perugia, Giubilei può contare su una lista di sinistra e di governo: i social-civici-popolari

I socialisti di Rometti, Articolo Uno di Marinelli e i popolari di Massimo Monni hanno stretto un accordo per una lista unitaria di appoggio al centrosinistra di Giubilei

Il candidato del centrosinistra, Giuliano Giubilei, può contare su una gamba di sinistra nella propria coalizione che è certamente solida, unita e a differenza del Pd anche di buon umore. Si tratta della Lista dei socialisti, Articolo Uno, Civici e Popolari che ha raccolto l'adesione di 32 perugini che rappresentano la sinistra di governo per "un'altra Perugia" rispetto a quella di Andrea Romizi. 

Per i socialisti e gli ex Pd una grande occasione per ricostruire un pezzo di centrosinistra, allo stesso tempo per Giubilei un laboratorio politico di sinistra da contrapporre alla sinistra-sinistra guidata dall'ex ministro Catia Bellillo che si sta connotando per una ottima visibilità e vivacità. Ogni voto è prezioso per strappare il ballottaggio e a quel punto giocarsi il tutto per tutto.

SODDISFATTO IL SEGRETARIO SOCIALISTA SPORTOLARI - "E’ una lista giovane, rappresentata da molte donne e con una buona copertura territoriale: attraversa centro, periferia e frazioni. È fatta di persone perbene, della società civile: operai, professionisti, medici, casalinghe e impiegati».

I BERSANIANI - Valerio Marinelli dà un'anima e una missione a questa lista di sinsitra destinata a durare se avrà eletti: ovvero è una proposta eco-socialista, che cerca di coniugare i valori della sinistra con l’ecologia. «I candidati – ha detto Marinelli – si apprestano ad affrontare una campagna elettorale difficile, ma con entusiasmo. Lo fanno per Perugia, che viene prima delle beghe interne di partito e della competizione fine a se stessa, con la convinzione di riportare il centrosinistra alla guida della città». 

I POPOLARI DELL'EX FI E PDL MASSIMO MONNI - Massimo Monni in conferenza stampa ha voluto annientare l'operato di 5 anni dell'ex alleato Romizi - appoggiato tramite la quelli appena trascorsi sono stati «cinque anni di delusione e immobilismo, un’occasione persa. Ogni anno – ha aggiunto – Perugia ha perso abitanti, inoltre è diventata la seconda città in Italia per perdita di valore immobiliare. Ciò accade quando una città si impoverisce. Altro dramma è la precarietà, non ci sono più industrie né imprese. Dobbiamo batterci soprattutto per il futuro dei nostri giovani». 

L'APPELLO DEL CANDIDATO GIUBILEI - "Bisogna tornare a occuparci della nostra città come ci occuperemmo di un figlio, perché l’amore per la terra dove siamo nati e cresciuti trovo che si sia spento, non c’è più quell’attaccamento che c’era in passato. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio di voler bene alla nostra città, per questo siamo in campo. Questa lista inoltre rappresenta un’ottima sintesi e si propone come laboratorio politico".

LA LISTA - Alessandra Baccarelli, Monique Patricia Baggio, Alessandro Berna, Riccardo Carbonari, Michele Cozzari, Giacomo Alessandro Crinò, Cesare Fioriti, Stefania Fiorucci,  Lucia Formato, Giovanni Fulci, Luciano Giannelli, Petronilla Ialacci, Stefano Mencarelli, Paolo Mencarini, Angelo Mencaroni, Stefano Moretti, Valter Moretti, Sara Moriconi, Massimo Nicolini, Daniela Paciucci, David Palombi, Laura Piastrella, Francesca Pieroni, Matteo Piselli, Chiara Porrozzi, Antonella Ripi, Rita Russo, Filomena Sasso, Silvano Segazzi, Filippo Stagni, Marco Tomassoni e Enrico Vantaggi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento