menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaffini attacca Conte: “L'incapacità del Governo blocca la ricostruzione in Umbria”

Il senatore e Coordinatore Regionale dell'Umbria di Fratelli d'Italia: "Non è stato previsto il rinnovo della concessione per la gestione delle macerie"

La ricostruzione si sta trasformando in un miraggio. È quanto sostiene il senatore di Fratelli d'Italia e coordinatore regionale dell'Umbria Franco Zaffini in merito alle modifiche apportate dal Decreto Sisma e dalla Legge di Bilancio in tema di ricostruzione, su cui ha presentato un'interrogazione urgente al Governo: “Il Governo Conte si rende protagonista dell'ennesima figuraccia ai danni delle popolazioni delle aree colpite dal sisma del 2016 di Umbria e Marche, che allunga ulteriormente i tempi di un miraggio chiamato RICOSTRUZIONE!”.

Secondo il senatore Zaffini “nei testi appena licenziati dalle Camere è stata inserita la proroga temporale dello stato di emergenza post-sisma e contestualmente prorogato anche il termine per la raccolta e lo smaltimento delle macerie, ma incredibilmente non è stato previsto il rinnovo della concessione per la gestione dei siti temporanei in cui le macerie vengono lavorate e recuperate. In pratica, le macerie si possono raccogliere, ma non si possono trattare, bloccando di fatto qualsiasi intervento di ricostruzione”.

Per l’esponente di Fratelli d’Italia “la Regione Umbria, che si è trovata costretta in via d'urgenza a sospendere sino a fine marzo il servizio affidato alla società Vus, è ancora in attesa che il Governo risponda alla sollecitazione inviata per procedere alla modifica della normativa, ma ad oggi da Palazzo Chigi nessuna risposta . Un silenzio inaccettabile che costituisce l'ennesima prova dell'incompetenza di un Esecutivo che sta arrecando danni gravissimi all'intero Paese - continua Zaffini - ed ancora di più a scapito di popolazioni già fortemente provate da anni di difficoltà, ritardi burocratici e di promesse disattese, che non meritano di venire ulteriormente danneggiate dall'incapacità di chi ci governa. Tra una passerella e l’altra il professor Conte si dia una svegliata e si occupi di una materia la cui delega ha voluto, inopportunamente, tenere per sè”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Attualità

Coronavirus, Vaccine Day in Umbria: 5.387 dosi somministrate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento