Politica

Piano Mobilità di Perugia, Naldini presenta i punti fermi: più percorsi ciclopedonali, in centro mini bus ecologici

Il Piano per la mobilità sostenibile di Perugia sta prendendo forma, dopo l'approvazione dello schema e le consultazioni con cittadini, associazioni e istituzioni. Nella sala del consiglio oggi, nuovo consultazione, con tanto di presentazione dei punti chiave del Piano. Nella relazione, il dirigente alla mobilità Naldini ha ricordato che lo schema è frutto di un’ampia partecipazione che è iniziata nel mese di marzo 2017 ed ha seguito molteplici fasi: una prima fase (sette tavoli di discussione), dal marzo al giugno 2017, ha consentito di individuare obiettivi generali e tematici di piano. Successivamente il questionario, messo a disposizione degli utenti sia sul sito istituzionale dell’Ente, sia attraverso la somministrazione su strada o all’interno degli autobus, nei mesi di giugno e luglio 2017, ha permesso di attribuire maggiore o minore importanza agli obiettivi individuati da cittadini, associazioni ed Istituzioni. Tutti hanno condiviso il potenziamento del sistema di trasporto in chiave green. 

Sotto il profilo delle strategie, Naldini ha chiarito che la finalità principale che il pums si pone è di ridisegnare il trasporto pubblico, inserendo alcune grandi novità. Tra queste spiccano l’introduzione dei servizi metrobus (con particolare attenzione ai collegamenti con le aree extracittadine di Gubbio, Gualdo Tadino, Marsciano/Deruta, Tavernelle/Trasimeno), la creazione di parcheggi di scambio, l’introduzione di minibus elettici in centro storico. Questi ultimi copriranno il tragitto piazza Partigiani-piazza Fortebraccio con frequenza di 7 minuti tra un mezzo e l’altro. Altra novità è rappresentata dall’apertura di un nuovo fronte stazione sul lato di via Sicilia riqualificando gli attuali binari-merce inutilizzati. Non mancheranno percorsi ciclopedonali, con particolare riferimento alle aree dei Ponti ed a quella di Castel del piano e zone limitrofe, mentre saranno ben sette le cosiddette “zone 30”: Bellocchio, Conca, Borgo Bello, via Birago, Ponte San Giovanni, Balanzano, 3 a San Sisto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Mobilità di Perugia, Naldini presenta i punti fermi: più percorsi ciclopedonali, in centro mini bus ecologici

PerugiaToday è in caricamento