Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Le operaie della Perugina incontrano la prima sindaca di Perugia

Ferdinandi: “Le aziende diventano grandi grazie al cuore, alle menti e alle mani di chi quotidianamente le sostiene sulle proprie spalle”

Sono tre i doni che oggi, martedì 9 luglio, le operaie della Perugina hanno portato alla sindaca di Perugia, Vittoria Ferdinandi: una ceramica di Deruta che rappresenta l’arte del lavoro in Umbria, il libro “La Perugina è storia nostra”, che racconta i primi 100 anni della fabbrica attraverso la voce delle lavoratrici e dei lavoratori, e naturalmente i Baci, il frutto del lavoro di tante donne e tanti uomini che ha portato il nome di Perugia nel mondo.
Il tutto accompagnato dal messaggio delle lavoratrici della più importante e storica fabbrica della città: “Buon lavoro alla prima sindaca di Perugia dalle operaie della Perugina di ieri, di oggi e di domani”.

Simona Marchesi, coordinatrice della Rsu Perugina, ha infatti espresso l’orgoglio delle lavoratrici per l’elezione della sindaca Ferdinandi. "Abbiamo voluto esprimere alla sindaca il nostro orgoglio, come donne e come lavoratrici - ha spiegato -  perché la sua elezione rappresenta un punto di arrivo di una lunga storia, fatta di lotte per l’emancipazione femminile e per la conquista di diritti e spazi politici. Le auguriamo di cuore buon lavoro e siamo sicure che, da donna, saprà guidare la nostra città verso un futuro di maggiore giustizia e uguaglianza”.

Per la sindaca Ferdinandi "il tema del lavoro deve tornare a essere centrale nelle agende politiche in quanto strumento capace di garantire dignità alle persone. Dobbiamo iniziare a ripensarlo – ha aggiunto - per offrire ai nostri giovani un futuro fatto di opportunità e realizzazione superando sfruttamento e precarietà".

E ancora: "Penso che la grandezza della Perugina, che rappresenta un pezzo del nostro cuore – ha continuato Ferdinandi –, sia il frutto del lavoro sapiente, appassionato e generoso delle lavoratrici e dei lavoratori che hanno fatto parte della sua storia. Le aziende, infatti, diventano grandi grazie al cuore, alle menti e alle mani di chi quotidianamente le sostiene sulle proprie spalle. Proprio per questo in questi giorni sto incontrando i dipendenti comunali: anche grazie al confronto con loro spero di costruire migliori condizioni di lavoro e di realizzazione, presupposto fondamentale per una macchina comunale sempre più efficiente e vicina ai cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le operaie della Perugina incontrano la prima sindaca di Perugia
PerugiaToday è in caricamento