menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Perugia tornano vuoto a rendere e cauzione contro l'abbandono di bottiglie e bicchieri

Accolto all'unanimità dal consiglio comunale l'ordine del giorno presentato dal Gruppo consiliare Idee Persone Perugia: "Chiediamo che il sindaco e la giunta valutino concretamente la possibilità di avviare in tempi brevi una sperimentazione, partendo magari dal centro storico"

C'erano una volta il 'vuoto a rendere' e la 'cauzione', usati ad esempio per le bottiglie d'acqua o del latte e pian piano abbandonati in favore della plastica o dei contenitori monouso. Buone pratiche che a Perugia, nei tempi della raccolta differenziata dei rifiuti e di un'accresciuta sensibilità verso l'ambiente, potrebbero però ora tornare di moda. A proporne il ripristino il Gruppo consiliare Idee Persone Perugia nella III Commissione consiliare, che nella mattina di oggi (venerdì 24 gennaio) ha presentato un ordine del giorno - approvato all'unanimità - che punta a ripristinare anche Perugia, in collaborazione con i gestori delle attività di somministrazione, buone pratiche come il vuoto a rendere e la cauzione per ridurre l’abbandono in strada di bottiglie e bicchieri. “Ora questa proposta verrà discussa in una delle prossime assemblee del Consiglio comunale - spiegano dal gruppo civico di opposizione Fabrizio Croce e Lucia Maddoli - e ci impegneremo perché il sindaco e la giunta valutino concretamente la possibilità di avviare in tempi brevi una sperimentazione, magari partendo proprio dal centro storico, sul modello di quanto accade, con ottimi risultati, in altre parti d'Italia e d'Europa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento