Coronavirus, la Giunta Romizi fa slittare le scadenze per Tari, Tosap e Imposta pubblicità: ecco le nuove date

Le decisioni prese dalla Giunta nonostante a livello nazionale non siano state congelate e sospese le tasse comunali

Alla fine la Giunta comunale di Perugia, dopo l'aspro dibattito politico delle ultime 48 ore, ha deciso di permettere a cittadini e imprese di poter pagare la prima rata della Tari, e altri balzelli comunali in scadenza, a giugno senza more e interessi. Tecnicamente uno slittamento anche perchè il Governo Conte, nei suoi decreti in serie, non ha previsto nessuna sospensione di tasse e tariffe locali e non ha dato ai Comuni nessun strumento per arginare le mancate entrate e garantire allo stesso tempo i servizi essenziali.

Ecco il nuovo schema deliberato dalla Giunta Romizi per Tari, Imposta sulla pubblicità e Tosap: la prima rata della TARI in scadenza al 3 aprile 2020, risulti versata entro il termine del 03 giugno 2020; la seconda rata dell'Imposta Comunale sulla Pubblicità, prevista per il 31 marzo 2020, viene versata entro il termine del 03 giugno 2020; la seconda rata della Tassa Occupazione Spazi e Aree Pubbliche permanente prevista per il 30 aprile 2020, viene versata entro il termine del 03 giugno 2020. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sappiamo bene - ha spiegato in una nota la Giunta -  che quanto previsto non compensa le necessità del momento. Per questo, insieme agli altri Comuni, per il tramite di Anci, l’Amministrazione comunale sta promuovendo nei confronti del Governo altre azioni a sostegno dei propri cittadini. Ciò anche alla luce del fatto che pure i Comuni risentiranno negativamente degli effetti della pandemia, con una prevedibile, consistente contrazione delle entrate tributarie ed extra-tributarie, tali da mettere in serie difficoltà gli equilibri di bilancio. Equilibri di bilancio che, giova ricordare, per quanto attiene il Comune di Perugia, erano già di per sé resi fragili per il costante recupero del disavanzo tecnico riveniente dall’anno 2014 e per l’anticipazione di tesoreria che, solo nel 2019, grazie ad un costante e attento lavoro, aveva iniziato a rivedere consistenti e positivi rientri. Aggiorneremo i cittadini sui prossimi interventi di sostegno da parte dello Stato ai Comuni, in prima linea nelle richieste di aiuto avanzate dai cittadini e dalle imprese del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Coronavirus e Fase 2, nuova ordinanza della presidente della Regione Umbria: le attività che riaprono dal 3 giugno

Torna su
PerugiaToday è in caricamento