Scuole medie e superiori chiuse, Romizi fa cartello con la Tesei: "Risposta immediata all’aumento dei casi"

“Dobbiamo fare dei sacrifici, dobbiamo essere una comunità responsabile, dobbiamo piegare la curva epidemiologica nei prossimi giorni"

Il sindaco di Perugia Andrea Romizi sposa la difficile decisione della Presidente Tesei che, tramite ordinanza, ha chiuso le scuole medie e superiori fino al 14 novembre ripristinando le lezioni da remoto. Da settimane i dati indicano un picco di contagi tra i giovani della fascia dai 10 ai 20 anni, che poi tornando a casa contagiano a loro volta il resto della famiglia. Trasporti, assembramenti prima e dopo scuola... tra le principali cause di questa drammatica situazione. 

"La curva epidemica in Italia continua a salire. Oggi sono stati registrati  26.831 nuovi casi in tutto il territorio nazionale e un forte aumento record in Umbria con 700 casi per un totale di 8.967 dall'inizio della pandemia.  Dato mai toccato nelle due fasi dell'emergenza e fornito dal commissario Antonio Onnis nella conferenza stampa settimanale per illustrare la situazione. L’ordinanza regionale della Presidente Tesei, che sospende l’attività in presenza nelle scuole di primo e secondo grado statali e paritarie dal 3 al 14 novembre, salvaguardando la scuola dell’infanzia e le scuole elementari,  vuole dare una risposta immediata all’aumento dei casi in Umbria". Una scelta importante per l'Umbria per cercare di raffreddare l'escalation dei contagi in Umbria per evitare un drammatico ed economicamente letale secondo lockdwn. 

“Dobbiamo fare dei sacrifici, dobbiamo essere una comunità responsabile, dobbiamo piegare la curva epidemiologica nei prossimi giorni. Anche oggi sono deceduti - ha concluso il Sindaco Romizi - due concittadini entrambi nel Comune di Perugia alle cui famiglie l’Amministrazione invia le piu sentite condoglianze. Purtroppo i dati della diffusione sono preoccupanti, il contagio nella popolazione anche tra i giovani impongono a tutti i livelli provvedimenti piu restrittivi. Sono certo che la comunità perugina comprenderà anche il senso  imposto dall’ordinanza sugli spostamenti nelle notti di sabato 31 e domenica 1 novembre”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento