Politica

Amministrative in Umbria, Azione presenta i candidati. Leonelli: "Nuovi contenuti per un governo alternativo a destra"

Ma il coordinatore regionale avverte anche Pd e 5Stelle: "Progetti e idee al posto di battaglie identitarie che a poco servono nel dibattito regionale"

C'è anche Azione, il movimento liberal-democratico di Calenda, con i suoi uomini e le sue donne nella contesa della campagna elettorale per le amministrative del 3-4 ottobre. Anche se non c'è una lista con il simbolo ufficiale, i vertici regionali - coordinatore umbro Giacomo Leonelli - hanno avallatto alleanze con diverse liste civiche in corsa a Città di Castello, Spoleto, Amelia e altri comuni minori. In due casi su tre si è scelta l'alleanza con il Pd mentre nella città del Festival dei Due Mondi si è optato per una corsa solitaria al primo turno. I candidati di Azione Umbria sono stati presentati  al Deco di Perugia alla presenza del Senatore Matteo Richetti e dell'onorevole Enrico Costa. Si tratta di Giulia Gragnoli ( lista “Luca Secondi Sindaco - Città di Castello), Carlo Gaggi, Marco De Angelis e Niccolò Filippetti (Spoleto 2030, Diego Catanossi Sindaco - Spoleto ), Lorenzo Fiume e Erika Cammarasana (Obiettivo Comune, Piero Bernardini Sindaco - Amelia). 

“L’appuntamento segna un un momento di ripartenza dell’attività politica nella nostra regione, che vede Azione misurarsi per la prima volta in una competizione elettorale"  ha commentato il Coordinatore Giacomo Leonelli "Le proposte in campo e gli assetti variano di città in città, in un approccio che ha visto Azione dialogare su temi e contenuti con le forze civiche e politiche del territorio, mettendo in campo progetti di Governo delle città autorevoli, coerenti e distanti da ogni sovranismo e populismo”. 

Dopo Calenda a Spoleto, ora i nomi pensati di Righetti e Costa in piena campagna elettorale, stanno a dimostrare la volontà di radicare anche in Umbria il movimento di Azione: "E' nostro compito rafforzare il progetto regionale di Azione, nell’ottica di una sempre maggiore crescita  dei tanti comitati territoriali dell’Umbria e dei dipartimenti tematici. L’auspicio è quello di contribuire a mettere in campo una proposta alternativa a quella della destra che governa la Regione e le città più importanti, partendo dai contenuti e dalla progettualità, piuttosto che da battaglie esclusivamente identitarie che a poco servono nel dibattito regionale”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative in Umbria, Azione presenta i candidati. Leonelli: "Nuovi contenuti per un governo alternativo a destra"

PerugiaToday è in caricamento