menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, l'accusa: "I politici scroccano pure l'ingresso allo stadio. Per loro e per gli amici"

Il Movimento 5Stelle: "Nessuno controlla, nessuno rendiconta. Subito l’abrogazione della norma per i biglietti gratis al Comune"

Politici di Perugia, calcio e biglietti gratis per entrare allo stadio. Basta un attimo di pazienza e la polemica è servita. Il consigliere comunale del Movimento 5Stelle Cristina Rosetti dà fuoco alle polveri: “E’ incredibile, come, nonostante la crisi piena della democrazia rappresentativa, per uno scollamento che sembra insanabile tra istituzioni e cittadini, ritenendo evidentemente di vivere una realtà parallela, politici vecchio stampo continuino a coltivare i loro piccoli privilegi”.

In altre parole: “La Convenzione tra il Comune di Perugia e il Perugia Calcio per la gestione dello Stadio “Renato Curi” all’art. 13 prevede che il Perugia Calcio si impegna a mettere a disposizione dell’amministrazione comunale biglietti e abbonamenti per assistere agli incontri di calcio in numero e secondo modalità che verranno definite di anno in anno. Dopo  insistenti voci di corridoio che volevano un utilizzo improprio di tali biglietti, ho fatto un accesso agli atti per sapere se sussistono atti dell’amministrazione comunale sull’utilizzo dei predetti biglietti e per avere l’elenco di chi, in questi anni, ne ha fruito”.

Da qui salta fuori dell’altro. Ancora la pentastellata: “La sconcertante risposta dell’ufficio è che non sussiste alcun atto dell’amministrazione che ne disciplini l’uso né un elenco degli utilizzatori. Ma una pubblica amministrazione deve agire per atti e provvedimenti, per l’interesse generale, non in rappresentanza di soggetti privati. Tanti sono gli interrogativi: i biglietti sono sempre stati messi a disposizione; e allora, mi chiedo: chi li ha gestiti, l’assessorato di turno? Con quali criteri? Chi ne ha fruito per entrare gratis allo stadio invece di pagare il biglietto come tutti i cittadini normali?”.


In politica, però, non bastano solo i comunicati stampa. E il gruppo consiliare del Movimento 5Stelle va oltre: “Perché tale prassi finisca – specifica Rosetti - , ho depositato un ordine del giorno, a mia firma, perché si sospenda prontamente l’applicazione di tale norma della convenzione e affinché tale disposizione sia quanto prima abrogata. Si sarebbe potuto pensare ad un utilizzo a fine sociale e di politiche dello sport, in collaborazione con il Perugia Calcio, ma visto quanto ancora questa amministrazione sta perpetrando, non ho fiducia che un tale impiego possa avere il fine auspicato. Quindi, è bene procedere prontamente per l’abrogazione della norma”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento