Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Perugia-Bettolle: il Pd dell'Umbria dice no alla tassazione del raccordo

Anche il Partito Democratico di Passignano scende in campo per dire no all'imposizione del pagamento del pedaggio sul raccordo Perugia-Bettolle da parte del Governo nazionale

AAnche il Partito Democratico, dopo la mobilitazione dei tir lumaca di qualche settimana fa, dice no all’ipotesi del pagamento del pedaggio sulla Perugia-Bettolle. Il Pd, a tal proposito sta anche raccogliendo delle firme e nel corso di un incontro a Passignano, l'onorevole Gianpiero Bocci ha ricordato che è il Governo a volere la tassa sul tratto stradale in questione.

Mentre secondo il segretario,  Sandro Pasquali: "il governo con questa tassazione metterà le mani in tasca ai cittadini; il raccordo, per gli abitanti di questa zona, è fondamentale per gli spostamenti perchè tanti pendolari ogni giorno si recano a lavorare verso Perugia e verso la Toscana, non solo, è particolarmente utilizzato anche per emergenze sanitarie o per recarsi nei luoghi di cura, ed è quindi impensabile che si possa pagare un balzello per recarsi al lavoro, a scuola o all’ospedale.

"Non ultimo immaginiamo che se dovesse esserci questa inutile tassazione, la strada statale 75bis del Trasimeno, sarebbe a rischio di intasamento sia per il traffico di auto, sia per un possibile traffico pesante sul lungolago, aumentanto la pericolosità del tratto"; ha concluso Pasquali.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Bettolle: il Pd dell'Umbria dice no alla tassazione del raccordo

PerugiaToday è in caricamento