Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Ballottaggio, il caso delle liste 104 utilizzate per trovare voti? Confermato l'esposto con sms e registrazioni

La coalizione di centrodestra più civici ha raccolto tutto il materiale e le liberatorie per portare davanti all'autorità del garante della privacy. Ecco tutti i particolari

Dopo 48 ore di studio delle carte, delle testimonianze, raccolte le registrazioni e almeno sei utenze telefoniche sospette e ricevute le liberatorie dai diretti interessati, il comitato elettorale di Margherita Scoccia - il lavoro affidato all'avvocato Nannarone, consigliere comunale di Fratelli d'Italia -ha deciso che presenterà due esposti a riguardo del presunti utilizzo delle liste dei possessori della 104 (la legge a sostegno delle persone non autosufficienti) da parte di alcuni membri del comitato di Vittoria Ferdinandi candidata sindaco del centrosinistra: uno al garante della privacy e l'altro in procura.

"Telefonano ai titolari legge 104 per chiedere il voto alla Ferdinandi. Da chi hanno avuto i numeri? È reato"

Dalle testimonianze e dalle telefonate registrate, le persone chiamate - familiari - dopo aver cercato di capire se si tratta di un servizio comunale o dell'Usl vengono messi a conoscenza che si tratterebbe invece di personale politico che si metteva a disposizione a portare a votare la persona anziano o con problemi di deambulazione qualora il familiare-accompagnatore non avesse tempo od opportunità. Svelato l'arco in molti chiedono a quel punto da dove è stato preso il loro numero di telefono. Infatti le liste non sono pubbliche e sono soggette alla totale privacy. La risposta è sempre uguale: "noi abbiamo una lista di numeri da chiamare... come fanno tutti nel periodo elettorale". Il comitato ha rilevato che tutte le segnalazioni arrivate sono legate dal medesimo destino sanitario: la legge 104.

C'è un caso (un funzionario della pubblica amministrazione )dove la persona accompagnatrice con la 104 che riceve la telefonata e riguardava il padre. Dopo l'ennesima proposta... l'uomo si è detto schifato di tale comportamente politico: il padre era deceduto una ventina giorni prima. Insomma un caso politico che ha scosso questo finale di campagna elettorale molto acceso e vedremo che sviluppi avrà in futuro con l'invio dell'esposto post ballottaggio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio, il caso delle liste 104 utilizzate per trovare voti? Confermato l'esposto con sms e registrazioni
PerugiaToday è in caricamento