Politica

Centrosinistra, Bori "apre" il Pd per scrivere insieme il nuovo programma rilancia Umbria: via libera ad una due giorni ad Assisi

“Apriamo una fase nuova fatta di partecipazione e inclusione, incentrata sui progetti e sulle persone”

‘Archè. La sfida delle idee’: è il titolo del progetto politico del rilancio del Partito Democratico dell'Umbria che il segretario Tommaso Bori ha lanciato con l'obiettivo di aprire alla società civile al fine di racogliere spunti e progetti per governare i territori e la Regione. Una due giorni di confronti e idee andranno in scena ad Assisi - comune che andrà al voto il 3-4 ottobre prossimo - il 18 e il 19 settembre all’hotel Cenacolo di Assisi. Ci sarà spazio anche per una riflessione interna al Pd con la conferenza regionale. 

"Non sarà un evento a sé – ha aggiunto il segretario regionale Tommaso Bori  - ma un pezzo di un percorso molto più articolato, nato all’inizio dell’estate con un comitato promotore e gruppi di lavoro che hanno tenuto decine di incontri con i rappresentanti della società umbra. E che si svilupperà nei prossimi mesi con i forum e con il coinvolgimento di quanti vorranno contribuire, ciascuno secondo le proprie aspirazioni e le proprie possibilità. Abbiamo definito sin dall’inizio ruoli tematici nelle segreterie, organizzato i primi gruppi di lavoro, incontrato associazioni e sindacati. Nei prossimi mesi, saremo impegnati a raccogliere e tradurre le sollecitazioni ideali che saremo in grado di suscitare fino a costruire il nostro nuovo canovaccio di priorità e programmi per l’Umbria che verrà, lontana dagli schemi reazionari che il centrodestra al governo della regione vorrebbe fabbricare".

Nella prima giornata si riuniranno i tavoli tematici, sei, secondo l’impianto del Piano nazionale di ripresa e resilienza: “Sviluppo, innovazione, cultura”, “Rivoluzione verde”, “Smart city e infrastrutture”, “Istruzione e ricerca”, “Salute”. Nella mattinata di domenica è prevista la plenaria, che sarà aperta dai saluti del segretario nazionale Enrico Letta e chiusa dal presidente della Fondazione Pd Gianni Cuperlo e a cui interverranno i coordinatori dei tavoli, che relazioneranno sul lavoro svolto e sui temi approfonditi, le vice ministre Marina Sereni e Anna Ascani, i segretari regionale e provinciali Bori, Camilla Laureti e Fabrizio Bellini, la sindaca di Assisi Stefania Proietti.

Il segretario regionale Bori vuole ridare sia un futuro di governo alla comunità del Pd - dopo le sconfitte in serie negli ultimi anni - che allestire un programma alternativo di governo dell'Umbria in chiave anti-crisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrosinistra, Bori "apre" il Pd per scrivere insieme il nuovo programma rilancia Umbria: via libera ad una due giorni ad Assisi

PerugiaToday è in caricamento