Regionali, Cernicchi fuori dalla lista Pd? E' rivolta dal basso: raccolte già mille firme per l'ex super-assessore

Cittadini, simpatizzanti del Pd, associazioni hanno iniziato a raccogliere le firme per candidare l'ex uomo della cultura di Palazzo dei Priori che i vertici delle varie correnti Pd - anche quelle un tempo amiche - vorrebbero escludere. Ecco il vasto movimento pro-Cernicchi

Può il Partito Democratico rinunciare alle regionali di maggio ad un 40enne perugino, considerato il miglior assessore della fu Giunta Boccali che risponde al nome di Andrea Cernicchi? Quell'Andrea Cernicchi che il sondaggio pre-elettorale del 2014 indicava come unica speranza di vittoria per il centrosinistra alle amministrative vinte poi dal sindaco Andrea Romizi? Per una parte importante di renziani e dei giovani turchi (ora dell'associazione Rifare l'italia diretta in Umbria da Giulietti-Cardinali-Rossi) non  deve finire in lista perchè serve autocritica e blocco degli esponenti della passata giunta Boccali.

Poi c'è chi come Gianpiero Bocci - potentissimo sottosegretario ex margherita - considera Andrea fondamentale per la vittoria della coalizione alle Regionali e per il successivo Governo dell'Umbria. In attesa c'è il presidente Catiuscia Marini che attende di sapere come andrà a finire questa vicenda. Ma la politica non ha fatto i conti con i cittadini o almeno con una parte di essi  Da alcuni giorni è nato un comitato spontaneo di amici, simpatizzanti, società civile e associazioni che hanno iniziato a raccogliere le firme per dimostrare la popolarità, le capacità e il giudizio positivo sull'operato di Cernicchi negli ultimi 10 di assessorato alla cultura a Perugia.

In meno di 72 ore sono state raccolte mille firme, ma l'obiettivo sono 3mila firme ben suddivise in tutto il territorio regionale. Se Cernicchi resta in silenzio e si dice "a disposizione come sempre del mio partito". Per lui parlano i promotori della petizione "Candidare Cernicchi". Perugiatoday.it ha contatto il commerciante perugino Lucio Tabarrini: "Stiamo raccogliendo con grande facilità le firme a Perugia e in molti comuni dell'Umbria a sostegno della candidatura di Andrea che, dopo la sua esperienza da assessore alla cultura, rappresenta una grande risorsa per l'Umbria sia per progettare eventi che per raccogliere fondi, con iniziative mirate, dalla Comunità Europea e dai privati. Stiamo parlando di un settore (turismo-cultura) fondamentale per il rilancio dell'Umbria ai tempi della crisi. E le risorse pubbliche sono sempre più scarse. Non ci dimentichiamo che Cernicchi è stato l'assessore più apprezzato dai cittadini nella passata amministrazione. Siamo convinti che se fosse stato candidato a sindaco nel 2014 avrebbe vinto al primo turno senza nessun problema. Ora non può essere escluso: non tanto per il bene del Pd, ma per il bene dell'Umbria". Le firme saranno consegnate in contemporanea alla presidente-candidata Catiuscia Marini oltre che ai segretari regionali e comunali del Pd. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento