menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale, Squarta: "Inaccettabili cure e medicazioni in corridoio per i bimbi di Oncoematologia pediatrica"

C'è un problema di spazi per i bambini ricoverati ad Oncoematologia pediatrica dell'Ospedale di Perugia. Il direttore Emilio Duca ha cercato di rassicurare tutti ribadendo che gli spazi sufficienti saranno disponibili il prima possibile. Ma per adesso c'è il rischio che dovranno, in alcuni casi,  utilizzare anche il corridoio o la sala d'attesa. Una situazione logistica che è stata denunciata dal consigliere regionale di Fratelli d'italia, Marco Squarta, che ha definito poco convincente la rassicurazione di Duca. 

"Per i bimbi in mascherina affetti da gravi patologie che necessitano di terapie di mantenimento - spiega il consigliere di opposizione - è intollerabile che non si trovino spazi o stanze del day-hospital in quanto già occupate da altri piccoli ricoverati. Per certe famiglie la situazione, già difficilissima, è ancor più insostenibile poiché medicazioni, flebo e altre attività vengono svolte in sala d'attesa o nel corridoio". 

Squarta ha chiesto in via ufficiale alla presidente Marini e all'assessore competente di intervenire subito: "Vengano
trovati subito spazi da destinare a questo tipo di attività perché non c'è un minuto da perdere in un reparto che rappresenta una delle eccellenze della nostra regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento