menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avviso di garanzia choc al sindaco di Norcia, Alemmano: "I magistrati facciano veloce... c'è una città da far rivivere"

“Sono stati veramente tanti gli attestati di stima e di affetto che ho ricevuto in questi giorni a partire dalla Presidente della Regione Catiuscia Marini, che con la sua nota ha di fatto esternato il comune sentire di tutti". Torna a parlare dell'avviso di garanzia inviato dalla procura di Spoleto, Nicola Alemanno, sindaco di Norcia, una delle città simbolo del isma del Centro italia. Indagato er aver autorizzato, con procedure di emergenza post sisma, la realizzazione del centro polifunzionale della Pro Loco nella frazione di Ancarano, finanziato interamente da una donazione privata. Il sindaco ha fatto il pieno della solidarietà anche perchè è convinto della bontà del suo operato: quella struttra si poteva approvare anche con licenze straordinare visto che stiamo nel pieno dell'emergenza sismica e le frazioni chiedono spazi sociali per evitare il definitivo spopolamento.

"Solidarietà dal Capo del Governo Gentiloni, per tramite del Commissario per la Ricostruzione On. De Micheli e dal Capo Dipartimento della Prociv Borrelli. Sono stato raggiunto telefonicamente da numerosi colleghi sindaci e dalla solidarietà espressa pubblicamente dai presidenti dell’ Anci Nazionale, De Caro e dell' Anci Regionale De Rebotti” dice Alemanno che sottolinea come, anche comuni cittadini, soprattutto attraverso i social,  hanno dimostrato di essere vicini al primo cittadino ed alla Comunità. 

Confido in una rapida soluzione della vicenda da parte della magistratura che sta svolgendo giustamente il proprio lavoro. Dobbiamo continuare ad aver fiducia. Mi trovo costretto però ancora una volta a stigmatizzare con decisione l’atteggiamento del locale circolo del PD e dei loro consiglieri comunali che occupano le file della minoranza che unici fuori dal coro unanime di vicinanza, continuano a fare proclami a mezzo stampa. Li invito a presentare delle proposte che possano essere prese in considerazione – incalza il Sindaco - anziché lamentarsi continuamente di essere 'inascoltati'. I fatti dimostrano che nell'unica circostanza in 15 mesi in cui hanno avanzato una proposta concreta, il Consiglio Comunale l'ha presa in seria considerazione".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento