rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Politica

Sisma Centro Italia, il Governo Meloni cambia commissario: nominato Guido Castelli, l'ex sindaco di Ascoli ed ex assessore alla ricostruzione

Molti attestati di stima per la nomina ma non mancano le polemiche alimentate dal Pd: "Il Governo Meloni continuaun becero dello spoil system"

L'ex sindaco di Ascoli Piceno, attuale senatore di Fratelli d'Italia, Guido Caselli è il nuovo Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione post-sisma nelle quattro Regioni del Centro Italia. Politico esperto e soprattutto grande conoscitore di quella terra di confine divisa in 4 regioni duramente colpita dal sisma 2016. E prima di essere eletto senatore si è occupato di ricostruzione come assessore regionale.  Il commissario uscente Legnini ha fatto gli auguri di buon lavoro oltre che pronto ad offrire insieme piena disponibilità a favorire un ordinato passaggio di consegne. Ha esercitato la funzione commissariale per 34 mesi. 

Legnini ha anche fatto il punto sulla ricostruzione sismica: "Negli ultimi tre anni, nonostante i numerosi ostacoli ed emergenze, sono state presentate 15 mila domande di contributo per la ricostruzione, sono stati approvati e finanziati oltre 10 mila cantieri privati, e anche la ricostruzione pubblica, dove contiamo centinaia di cantieri aperti e oltre mille prossimi all’apertura, è ben avviata. Molti altri interventi pubblici aggiuntivi sono programmati, ed il Piano complementare al Pnrr per le aree sisma, in avanzata fase di attuazione, favorirà lo sviluppo dei territori colpiti, fornendo risorse per le imprese e le infrastrutture materiali e immateriali, come la rete integrata di ricerca degli atenei del cratere, che porterà alla creazione di quattro poli universitari di eccellenza nelle quattro regioni, che è stata finalizzata in questi ultimi giorni". 

La nomina di Castelli è stata salutata in maniera molto positiva dal sottosegretario all’Economia e Finanze Lucia Albano che ha le deleghe anche in materia di  ricostruzione post sisma e dissesto idrogeologico. "Guido Castelli è stato sindaco di Ascoli Piceno per due mandati, consigliere e poi assessore in Regione Marche con delega alla ricostruzione post sisma. Le sue competenze nell'ambito della finanza degli enti locali e la sua approfondita conoscenza del territorio saranno preziose per dare un nuovo impulso all'opera di ricostruzione nel cratere sismico”. 

Esulta per la nomina il sottosegretario ummbro Emanuele Prisco: "Castelli, già apprezzato sindaco di Ascoli Piceno ed assessore regionale alla ricostruzione nelle Marche, può  dare un nuovo impulso proprio alla ricostruzione pubblica e privata delle quattro regioni interessate, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Per i territori interessati si impone infatti una velocizzazione delle procedure commissariali e l’indispensabile supporto agli enti locali colpiti perché ripristinino al più presto i servizi pubblici, così come alle attività produttive che vivono tuttora situazioni di grande difficoltà a distanza di anni da quell’evento drammatico”.

Giudizio negativo dal Partito Democratico dell'Umbria. Il capogruppo regionale Simona Meloni parla di scelta politica a discapito dei territori: “Nonostante il parere del territorio, delle associazioni e dei tecnici, il Governo decide di piantare l’ennesima bandierina e, all’insegna del più becero dello spoil system, liquida il commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini per lasciare il posto ad un suo uomo, il senatore Guido Castelli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sisma Centro Italia, il Governo Meloni cambia commissario: nominato Guido Castelli, l'ex sindaco di Ascoli ed ex assessore alla ricostruzione

PerugiaToday è in caricamento