Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Nomina nazionale per l'Umbria, Angelo Frascarelli nuovo presidente di Ismea

Il professore dell'Unipg ai vertici di Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare

Nomina nazionale per l'Umbria. Angelo Frascarelli, professore dell’Università degli Studi di Perugia, è il nuovo presidente di Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare. 

La Regione esulta: “Un incarico di prestigio – sottolinea l’assessore all'agricoltura della Regione Umbria, Roberto Morroni - che afferma il valore della professionalità del professor Frascarelli, espressa in un lungo percorso segnato da alte competenze e da un’autorevole e straordinaria attività di ricerca e studio a favore dell’agricoltura”. E ancora: “Tale nomina è motivo di orgoglio – rileva - per l’Umbria; sono certo che il suo impegno sarà determinante per il rilancio delle imprese del comparto primario, a maggior ragione ora, in una fase che chiede di affrontare con determinazione e con un’illuminata visione le nuove sfide e i cambiamenti in atto dai quali saper cogliere opportunità per una nuova stagione di sviluppo”. 

Per il parlamentare umbro dei 5Stelle e presidente della Commissione agricoltura, Filippo Gallinella, è "una designazione fondata sulla competenza e la professionalità, frutto di una trentennale attività di ricerca e studio al servizio dell’agricoltura italiana. Per l’Ente del ministero delle Politiche Agricole si apre una nuova pagina, in un momento particolare come quello della pandemia in cui diviene ancor più cruciale e fondamentale il doveroso supporto delle operazioni di credito per il rilancio delle imprese del comparto primario. Al professor Frascarelli vanno i nostri migliori auguri certi che, con la sua guida competente e qualificata, Ismea potrà svolgere un ruolo determinante per accompagnare il percorso post Covid delle imprese agricole e della pesca, con strumenti utili e funzionali a facilitare investimenti e innovazione, per lasciarci finalmente alle spalle la pandemia e le sue conseguenze economiche”, conclude Gallinella. 

Esulta anche l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Perugia: “Buon lavoro al neo presidente, la sua scelta da parte del Governo come Dottori Agronomi e Forestali dell'Umbria ci inorgoglisse - sottolinea il Presidente della Federazione Regionale Francesco Martella – . Una scelta certamente di alta professionalità. La profonda conoscenza del sistema agroalimentare italiano, la grande capacità di visione, l'estrema professionalità sono caratteristiche che consentiranno di svolgere al meglio questo prestigioso incarico a beneficio del settore agroalimentare italiano. Come dottori Agronomi saremo al fianco del professor Frascarelli e pronti a collaborare per diffondere nelle imprese agricole ed agroalimentari le azioni e gli strumenti che l'Istituto metterà in campo”. 

“Una guida altamente qualificata perché tra i massimi esperti di politiche agricole”: così il presidente di Confagricoltura Umbria, Fabio Rossi, commenta la nomina del professor Angelo Frascarelli a presidente di Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare.

Dopo il parere favorevole unanime arrivato dalle Commissioni agricoltura, prima di Camera e poi di Senato, su proposta del Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, per l’ufficialità si attende ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Confagricoltura esprime quindi apprezzamento e soddisfazione per la scelta fatta, con Frascarelli – docente di Economia e politica agraria e agroalimentare all'Università di Perugia e alla guida dal 2003 del Cesar (centro per lo sviluppo agricolo e rurale sito a Casalina di Deruta) - che così potrà mettere la sua professionalità al servizio di un importante ente pubblico che rileva i dati relativi ai mercati agricoli, forestali, agroindustriali, agroalimentari, la tracciabilità, la valorizzazione dei prodotti e svolge le funzioni anche finanziarie per imprese che operano nel settore.

“Facciamo quindi gli auguri di buon lavoro al professor Frascarelli – conclude Rossi – consapevoli del fatto che per l’agricoltura italiana questo è un bel segnale perché il nostro comparto ha infatti bisogno di persone capaci di guidarlo nel migliore dei modi. Metterà così la sua trentennale attività di ricerca e studio al servizio dell’Ente del Ministero delle politiche agricole e dell’agricoltura italiana. Specialmente in un momento come quello che stiamo vivendo della pandemia e soprattutto di rilancio del mondo imprenditoriale anche agricolo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomina nazionale per l'Umbria, Angelo Frascarelli nuovo presidente di Ismea

PerugiaToday è in caricamento