menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessun smantellamento dell'Ospedale di Norcia: progetto per sede ambulatori, potenziamento emergenza

La Regione ha ribadito la volontà ad investire ma molto dipenderà anche dalla ricostruzione post-sismica in mano al Governo

Il rilancio dell'Ospedale di Norcia, come servizi e personale, passa anche per quella ricostruzione post-sismica nazionale che stenta a decollare ed è di responsabilità del Governo. Mancano fondi (completi) e via libera per le opera. E' quanto emerso nel botta e risposta tra l'ex candidato del Patto Civico Vincenzo Bianconi e l'assessore regionale Luca Coletto sul futuro del noscomio nursino. 

"Il servizio di emergenza - ha denunciato Bianconi -  e urgenza è sprovvisto di medico a bordo per il turno che va dalle ore 20 alle ore 8. Vanno considerate le difficoltà di arrivo ad un ospedale strutturato come Spoleto o Foligno, impiegando tempi molto lunghi per le emergenze. A questo si aggiunge l’assenza di personale per poter usare una seconda ambulanza per gli interventi programmati. Pertanto viene usata l’ambulanza del 118, sguarnendo il territorio per oltre 3 ore, e in caso di emergenza-urgenza la seconda ambulanza operativa dovrebbe arrivare dall’ospedale di Cascia o addirittura da quello di Spoleto. Ma ci vogliono circa 2 ore. L’ospedale di Norcia è stato, inoltre, danneggiato dal sisma del 2016 e successivamente privato di alcuni specialisti".

Dalla Regione arriva la conferma della volontà di ripristinare la pianta organica del 2016 dell’ospedale di Norcia e si è già al lavoro  per far partire i lavori per l’edificio danneggiato dal sisma. Per dare il via alla gara per l’ex convento la direzione ha predisposto un masterplan e una bozza di protocollo di intesa con Asl e Comune. "Qui si intende posizionare ambulatori e uffici, mentre nel contiguo edificio che va abbattuto e ricostruito per garantire la funzionalità in caso di sisma di pronto soccorso e degenza. Il costo previsto è di 7, 6 milioni di euro.

Attualmente il commissario straordinario ha messo a disposizione 4,5 milioni di euro per il risanamento della parte oggi inagibile, quella dell’ex convento. Per quanto riguarda il servizio di emergenza urgenza sono garantiti i tempi previsti per gli interventi. Inoltre è previsto l’ammodernamento del parco ambulanze, con la previsione dell’acquisto di tre ambulanze 4x4”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento