menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

EUROPEE 2019: il Movimento Federalista Europeo in Umbria. Susta: "Portiamo l'Europa nelle città..."

Nell'ottica europea, gli attori presenti sul territorio umbro non sono tanto i partiti quanto i movimenti, in particolare: il Movimento Federalista Europeo. A livello nazionale, l’associazione nasce con l'intento di unire tutte le forze favorevoli all'unità europea per guidarle verso un modello federale simile a quello americano. Non partecipa alle elezioni ed è basato sull'autofinanziamento e sul lavoro volontario dei militanti. Conta attualmente più di 90 sezioni distribuite su tutto il territorio nazionale, ed una di esse è presente anche a Perugia.

Che cos'è il Movimento Federalista Europeo?
Il Movimento Federalista Europeo è stato fondato a Milano, nel 1943, da Altiero Spinelli, autore del Manifesto di Ventotene (1941). Sezione italiana dell'Unione Europea dei Federalisti (UEF) e del World Federalist Movement (WFM), a livello nazionale, è strutturato in sezioni locali e regionali. Essendo un movimento politico trasversale ai partiti, uno dei suoi scopi è quello di promuovere la convergenza delle forze politiche sugli Stati Uniti d’Europa. Il Movimento è inoltre volto a mobilitare le associazioni e i cittadini perché esercitino, sulla classe politica, la pressione necessaria rispetto all’obiettivo della federazione, cercando di chiarire i termini esatti del dibattito nella politica europea.
Il sito web di riferimento è: www.mfe.it.

In che modo il MFE, in particolare la sezione di Perugia, è presente e interagisce con il territorio umbro?
La Sezione di Perugia è stata costituita nel Maggio 2016 da un gruppo di 20 soci fondatori. Da allora, essa vuol rappresentare un punto di riferimento per il dibattito e l'azione europeista e federalista, sia in città, che nel territorio regionale. Fino ad oggi abbiamo realizzato varie attività: eventi su temi europei; presentazioni di libri; incontri nelle scuole; un confronto televisivo sull'Europa con candidati alle recenti elezioni nazionali. Abbiamo preso parte alla Marcia per l'Europa nel Marzo 2017, in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma. Le nostre iniziative sono riportate alla pagina Facebook della Sezione: @mfepg2016. 

In vista delle Elezioni Europee del prossimo maggio, quali sono le iniziative che il MFE sta intraprendendo?
L’attività dei federalisti ha accompagnato tutto il cammino dell’integrazione europea, esercitando una funzione di impulso molto importante per orientare il processo stesso: è stato così per l’elezione diretta dei membri del Parlamento Europeo, nel 1989 ed anche per la moneta unica. In vista delle elezioni del Parlamento Europeo del prossimo maggio, il Movimento si rivolge alla società e alla classe politica: sia a livello nazionale che nella nostra realtà territoriale, proporremo eventi di sensibilizzazione all’Europa, pure in occasione della Festa del 9 maggio. 

Negli ultimi anni una forte ondata nazionalista sta travolgendo i paesi membri. Quanto è difficile ad oggi la sfida europea?
Dopo il successo del mercato unico, l’allargamento ai Paesi dell’Europa Centro-Orientale e l’Euro, siamo entrati in un periodo in cui prevalgono le spinte nazionalistiche: oggi, ai cittadini europei, si presenta un’Europa incapace di grandi decisioni, di un grande progetto. La consapevolezza di quanto l’Europa ha costruito in più di 60 anni, di quanto manchi al completamento del grande disegno unitario e di quanto concreti siano i rischi di involuzione devono essere concetti ben presenti nelle opinioni di tutti. La sfida europea è difficile, ma dobbiamo far sentire ai cittadini, agli elettori che la costruzione di un continente unito è una potente fonte di sicurezza, di pace e di futuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento